Il numero 46 sarà ritirato

Ad affermarlo è stato un giornalista grande esperto di motociclismo.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Getty Images

“Valentino Rossi dopo vent’anni è ancora sul podio a Brno: quando terminerà la carriera verrà ritirato il suo numero 46, io farei lo stesso con il 7 di Barry Sheene, l’ultimo inglese a vincere nella classe regina prima di Cal Crutchlow e il primo a non utilizzare il numero 1 anche da campione del mondo”. A dirlo, ai microfoni di Sky, è stato Paolo Beltramo.

Il giornalista ha poi parlato della gara corsa in Repubblica Ceca. “Marc Marquez poteva permettersi di gestire, anche se fosse arrivato sesto o settimo per lui non sarebbe stato un problema – ha aggiunto il giornalista -. E’ uno che vince, ha capito che esagerando sempre poteva sbagliare. E ha centrato un podio che vale oro, mentre Lorenzo ha fatto un mezzo disastro”.

In classifica, quando mancano soltanto sette Gran premi all’epilogo del campionato del mondo delle MotoGp, Marquez guida con 197 punti, Rossi ne ha 144 e Lorenzo, da domenica terzo, 138. 

Valentino Rossi intanto si gode il secondo posto conquistato a Brno, raggiunto al termine di una strepitosa rimonta dal dodicesimo posto. La scelta della gomma e la pista bagnata hanno pesantemente influenzato la corsa.

"Avevamo dei grossi dubbi, pensavamo che fosse un'altra gara come al Sachsenring, invece la pista si è asciugata molto più lentamente. C'era molto più grip di questa mattina, alla fine abbiamo messo la gomma dura… Però in questi casi, la linea tra essere un eroe o un patacca è molto sottile. E questa volta finalmente ci è andata bene".

Le difficoltà iniziali: "Nei primi giri, quando ero dodicesimo, mi dicevo: ho sbagliato anche oggi, è un disastro. Piano piano mi sono ringalluzzito, e nella seconda parte della gara mi sono divertito. Ho guidato su un letto di piume per tutta la gara, visto che avevo la morbida davanti non potevo spingere tanto. Quando ho visto Cal passarmi, ho capito che potevo arrivare tra i primi".

Azzardo gomme: "Abbiamo bisogno di più esperienza per capire e fare le scelte giuste. Per le Michelin ci vuole un po' più di c..o rispetto alle Bridgestone…".

Il podio ritrovato: "Sono contentissimo, era passato un po' di tempo dall'ultimo podio e mi sentivo un po' triste, oggi sono contento…".

Marquez è lontano in classifica: "Bisogna rischiare qualcosa? Non penso che bisogna fare questo ragionamento, ha più di 50 punti è lontanissimo, dobbiamo pensare solo a essere veloci e fare il massimo, si faranno i conti alla fine".

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti