Il ponte Arkadiko è il più vecchio del mondo

Si trova lungo la strada che collega Tirinto a Epidauro, nel Peloponneso.

30 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

È un piccolo gioiello in pietra ed è ritenuto uno dei più più antichi ponti ad arco in pietra mai costruiti e ancora in uso. Il ponte Arkadiko – chiamato anche ponte Kazarma – si trova lungo la strada che congiunge Tirinto ed Epidauro, nel Peloponneso. La sua costruzione risalirebbe al 1300 a.C., ovvero all’età del bronzo greca, e fu eretto utilizzando massi calcarei frammisti a pietre più piccole.

Tenuto insieme a secco, il ponte Arkadiko ha una lunghezza di ventidue metri e una larghezza di circa cinque metri e sessanta centimetri con una altezza di quattro. Se la carreggiata che la sormonta è larga circa due metri e mezzo, alla base si nota una piccola apertura ad arco il cui passaggio è ampio più o meno un metro.

L’opera è stata a lungo oggetto di studio e, secondo quanto riferisce amusingplanet.com, gli archeologi sono giunti alla conclusione che tale struttura sia stata originariamente destinata al passaggio di carri trainati da cavalli. E non si tratta dell’unico ponte miceneo eretto nella regione: ce ne sono, infatti, altri tre nei pressi di Arkadiko costruiti in maniera analoga e appartenenti al medesimo periodo storico.

Tra questi, c’è il ponte Petrogephyri, che sormonta lo stesso corso d’acqua a circa un chilometro di distanza e che assomiglia in tutto e per tutto al ponte Kazarma. Di dimensioni leggermente maggiori per quanto riguarda la campata e l’altezza, anche questo secondo ponte continua a essere percorso normalmente.

E a queste strutture vicine tra loro se ne aggiunge una quinta, un po’ più lontana, a Lykotroupi, nell’Argolide del nord. Anch’esso di età micenea, questo ponte è largo più di cinque metri (per essere precisi, cinque metri e venti centimetri), alto due metri e quaranta centimetri e ha un arco di un metro. Vere e proprie opere di ingegneria civile che a migliaia di anni di distanza continuano ad assolvere alla loro funzione originaria.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti