Il presidente messicano Pena Nieto condanna il muro di Trump

'Siamo contro i muri: dividono, non uniscono', dice

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Città del Messico, 26 gen. (askanews) – Il presidente messicano Enrique Pena Nieto ha condannato nuovamente ieri il progetto del suo omologo statunitense Donald Trump di costruire un muro al confine tra i due Paesi e si è impegnato a difendere i diritti dei migranti messicani negli Stati uniti.

“Respingo e condanno la decisione degli Stati uniti di continuare la costruzione del muro che da anni, invece di unirci, ci divide”, ha affermato Pena Nieto in un breve messaggio video diffuso su Twitter. “Il Messico non crede ai muri. L’ho già detto più volte: il Messico non pagherà alcun muro”, ha aggiunto.

Il presidente messicano ha annunciato inoltre di avere chiesto a 50 consulenti messicani negli Stati uniti di trasformarsi in “autentici difensori dei diritti dei migranti messicani”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti