Il sospettato per l'attentato di Capodanno a Istanbul dice che non c'entra

Mashrapov ha spiegato che è volato a Istanbul il 1 gennaio

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Mosca, 3 gen. (askanews) – Il cittadino del Kirghizistan Iakhe Mashrapov, che, secondo i media turchi, sarebbe l’autore dell’attentato di Capodanno in un locale notturno a Istanbul, ha detto che non ha nulla a che fare con l’attacco terroristico. Lo riferisce l’agenzia AKIpress che ha intervistato l’uomo.

Secondo AKIpress, Mashrapov stamani è giunto all’aeroporto di Bishkek dalla Turchia. L’uomo ha spiegato che il 1 gennaio è volato a Istanbul da Bishkek per questioni commerciali, ma al ritorno le forze dell’ordine turche lo hanno prelevato dall’aeromobile. “Sono partito da Bishkek per Istanbul il 1 gennaio. Ho terminato i miei impegni di lavoro lì. Sono andato all’aeroporto di Istanbul e subito prima dell’imbarco, la polizia turca mi ha trattenuto per interrogarmi. Mi hanno interrogato per circa un’ora, l’aereo per Bishkek è stato ritardato per questo” ha detto l’uomo. “La polizia ha spiegato che venivo interrogato perchè somigliavo leggermente all’uomo nella foto. Si sono scusati e mi hanno lasciato partire”.

In precedenza, i media hanno riferito che dell’atto terroristico è sospettato il 28enne, cittadino del Kirghizistan, Mashrapov.
Sui social network è anche apparsa una foto del suo passaporto.
“Non chi sia il sospettato, non so come la foto del mio passaporto sia finita sui social media” ha detto Mashrapov, che ha precisato che al momento della strage, nella quel sono morte 39 persone, era in patria.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti