Il tunisino in fuga faceva ricerche in rete per la fabbricazione di bombe

E aveva contatti con lo Stato islamico via Telegram

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 22 dic. (askanews) – L’uomo tunisino ricercato in relazione alla strage al mercato di Natale di Berlino, Anis Amri, avrebbe fatto ricerche su internet per la fabbricazione di ordigni esplosivi e avrebbe avuto contatti diretti con l’Isis. Lo scrive il New York Times citando fonti dell’intelligence americana. Il giornale non specifica, però, a quale periodo risalgano queste ricerche e questi contatti. Amri avrebbe avuto almeno una volta relazioni con lo Stato islamico attraverso la rete Telegram e il suo nome è compreso nella lista statunitense delle persone cui è vietato imbarcarsi sui voli di linea.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti