In Cina è esploso un Galaxy Note 7 e ha distrutto un MacBook

Il recente evento di un Galaxy esploso in Cina ha suscitato clamore e dato vita a voci di corridoio. Un problema che la Samsung deve affrontare

Fonte: macitynet

In passato la Samsung è stata al centro del mirino di critiche più o meno feroci. Il problema che si contestava all’azienda sudcoreana era quello di aver immesso sul mercato prodotti difettosi. In particolare, era stato riscontrato un difetto nelle batterie di molti dei dispositivi Note 7, un problema che avrebbe potuto portare all’esplosione di molti apparecchi elettronici.

È infatti recente la notizia di un dispositivo Galaxy Note 7 esploso. Proprio lo scorso lunedì 26 settembre, ad un venticinquenne cinese è esplosa la batteria del proprio dispositivo, che, nel colpo, ha addirittura distrutto un MacBook. Se per il malcapitato si tratta di un episodio di certo spiacevole e potenzialmente pericoloso, per la Samsung significa un altro duro colpo da affrontare a livello di credibilità del marchio.

Telefoni che esplodono

La questione sembrava, fino a questo momento, risolta, in quanto tutti i prodotti difettati erano stati tolti dal mercato. Sebbene misure di precauzione fossero già state prese, il recente avvenimento sembra dimostrare tutt’altro. Accaduto in Cina, il fatto del Galaxy esploso continua a suscitare titubanza e a far sorgere dubbi sull’affidabilità del noto brand.

Questo rientra purtroppo in una lunga serie di eventi spiacevoli che si sono verificati nel corso del tempo, non tutti ovviamente ricollegabili all’azienda sudcoreana, per fortuna. Ad ogni modo, se noi siamo preoccupati per altre eventuali esplosioni di batterie difettose, non possiamo che affidarci alle misure adottate dalla casa produttrice, che assicura siano operative da sempre.

Un problema da risolvere

La vicenda si è risolta piuttosto positivamente: la Samsung ha offerto un rimborso al ragazzo per entrambi gli oggetti distrutti, il Galaxy Note 7 e il Macbook andato distrutto. Tuttavia, la stampa afferma che il giovane abbia preferito tenersi il pc ed avvisare di quanto accaduto. La Samsung ha dichiarato di essere in contatto con lo sfortunato cliente per riuscire a capire le dinamiche dell’incidente.

Secondo altre voci che circolano da giorni riguardo i problemi di sicurezza che molti apparecchi elettronici affrontano, e che tuttavia non possiamo prendere come completamente veritiere, anche alcuni dei dispositivi dati in sostituzione dovrebbero presentare i medesimi problemi alla batteria e quindi sarebbero potenzialmente pericolosi. L’immagine di Samsung non ne esce molto bene, dovrà di certo fare qualcosa per risollevarsi.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti