In Cina stanno ricostruendo il Titanic. Con tanto di schianto con l'iceberg

In Cina stanno costruendo una replica del Titanic: nel progetto, anche la riproduzione dello schianto con l'iceberg

Fonte: WikiCommons/F.G.O. Stuart

Se i cinesi non hanno un cosa, spesso provano a copiarla o rifarla il più fedelmente possibile all’originale: questa volta, però dalle parti di Sichuan, una provincia sud-occidentale del Paese, hanno deciso di fare le cose in grande costruendo una replica del Titanic, il transatlantico che s’inabisso nel 1912 dopo un terribile schianto con un iceberg provocando la morte di circa 1500 persone.

La costruzione del modello in dimensioni reali costerà circa 116 milioni di sterline e l’inaugurazione del cantiere è stata salutata in pompa magna con tanto di fuochi d’artificio.

“La leggenda del Titanic non appartiene ad una sola nazione: così come gli statunitensi possono fare ‘Kung-fu Panda’ o ‘Mulan’ noi possiamo riprendere la storia del Titanic, che rappresenta qualcosa di universale – ha raccontato Su Shaojun, amministratore delegato della Steven Star, l’azienda che lanciato il progetto – Contiamo di completare la costruzione prima della fine del 2017“.

Come consulenza per la costruzione della replica è stato fatto arrivare direttamente da Hollywood il designer e produttore Curtis Schnell: “Cercheremo di essere il più fedeli possibile all’originale – ha spiegato Schnell – Non costruiremo ogni stanza della nave ma lo scafo e gli esterni saranno molto accurati e ci saranno anche riproduzioni fedeli delle cabine interne da visitare con un tour”.

Una delle maggiori curiosità intorno al progetto è che prevista anche una sorta di simulazione dello schianto con l’iceberg: essendo il cantiere ancora nelle prime fasi ed essendo tenuta la ricostruzione dell’incidente in gran riserbo, non si sa ancora come verrà effettuata questa simulazione nei suoi particolari, anche se sembra che sulla nave si avvertiranno le vibrazioni provocate dallo schianto e l’effetto dell’acqua dovrebbe essere riprodotto con luci e suoni.

Di sicuro, però, il Titanic si candida già a diventare l’attrattiva principale di un resort che prevede anche una spiaggia artificiale, un cinema ‘6D’ e repliche di chiese veneziane e castelli europei.

Il tutto in attesa che si realizzi un altro mega-progetto legato allo storico transatlantico, ovvero la costruzione del Titanic II, un progetto lanciato nel 2012 dal miliardario australiano Clive Palmer. La nave, una vera e, soprattutto, ‘navigante’ replica dell’originale, doveva essere costruita in Cina e doveva effettuare il suo viaggio inaugurale sulla stessa rotta del ‘vero’ Titanic, da Southampton a New York, entro il 2016. Finora, però, nei cantieri CSC Jinling, luogo delegato alla costruzione, non hanno visto granché…

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti