In questa famosa locandina c'è un'incredibile illusione ottica

Ecco cosa si nasconde dietro la locandina de "Il silenzio degli innocenti"

8 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Orion Pictures

Sono passati esattamente 30 anni dall’uscita del thriller acclamato dalla critica “Il silenzio degli innocenti”. Ma nonostante la sua popolarità, i fan stanno solo notando un’illusione ottica nel famoso poster del film.

Il film è diventato un classico nel mondo del cinema, ma scommettiamo che non hai mai notato l’illusione ottica ispirata a Salvador Dalí sulla locandina del film. È difficile da individuare senza guardare molto attentamente, ma il teschio sulla falena nasconde un segreto molto inquietante.

Come riporta il sito Creativebloq.com, a prima vista potresti pensare che la falena nel poster sia un riferimento all’uso da parte di Buffalo Bill della falena testa di morte, che mette nella bocca della sua vittima nel film. Mentre la falena nella vita reale ha segni a forma di teschio sul retro, normalmente non è definita come il teschio nella locandina del film. Se guardi un po’ più da vicino, il teschio della falena è in realtà costituito da corpi umani. Inquietante, vero?

Il teschio è ispirato alla foto ‘In Voluptas Mors’ creata da Salvador Dalì e Philippe Halsman. La foto mostra Dalì e sette donne posizionate per sembrare un teschio umano. Se confronti i teschi in ogni parte della locandina, puoi vedere che sono incredibilmente simili.

Inoltre la desiderabilità, la morte e la femminilità associate alla voluttà e alle 7 donne nella foto di Halsman vanno di pari passo con la narrativa omicida di Buffalo Bill nel film.

Sul web, infine, qualcuno ha sottolineato che il teschio nudo si riferisce anche al tema della trasformazione nel film, poiché Buffalo Bill tenta di cambiare genere. La trama si infittisce. Quel che è certo è che da oggi non guarderai più la locandina de “Il silenzio degli innocenti” nello stesso modo, e potrai sfidare gli amici, ancora ignari di tutto ciò, a trovare l’illusione ottica.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti