Incontro speciale per un fotografo: ecco il pinguino giallo

Il fotografo belga Yves Adams ha immortalato un pinguino giallo. E non ha nascosto la sorpresa: “non ne avevo mai visto uno”, ha detto.

19 Febbraio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

È stato un incontro inaspettato per il fotografo belga Yves Adams, esperto di paesaggi e fauna selvatica. Era il dicembre 2019 e l’arista aveva in corso una mostra nell’Atlantico meridionale; allora, il gruppo che lo accompagnava decise di fare una sosta su un’isola nella Georgia del Sud popolata da una colonia di oltre 120mila pinguini reali.

Sembrava una ‘normale’ sessione fotografica ma mentre Adams stava scaricando la sua attrezzatura notò un esemplare che ne catturò l’attenzione. Si tratta di un pinguino dal colore insolito, un giallo brillante che ne caratterizzava tutto il piumaggio. “Non avevo mai visto né avevo mai sentito parlare prima di un pinguino giallo prima – ha raccontato il fotografo a ‘Kennedy News’ – c’erano 120mila uccelli su quella spiaggia e lui era l’unico giallo.”

Il raro animale era planato sulla spiaggia proprio vicino ai fotografi agevolandone, così, gli scatti che sono stati numerosissimi. “Siamo stati fortunati che l’uccello sia atterrato proprio dove eravamo – continua il belga nella sua ricostruzione – La nostra vista non era bloccata da un mare di enormi pinguini. Normalmente è quasi impossibile spostarsi su quella spiaggia proprio per la loro presenza.”

E ancora: “È stato un miracolo che sia atterrato da noi! Se fosse stato a cinquanta metri di distanza non saremmo stati in grado di immortale questo spettacolo”. La colorazione gialla che tanto ha stupido la delegazione di fotografi ha una spiegazione precisa: si tratta della conseguenza del leucismo, ovvero una diminuzione della pigmentazione.

È lo stesso Adams ha riferirlo dopo aver approfondito: “Le sue cellule non creano più melanina, quindi le piume nere diventano di questo colore giallo e cremoso”. Di quell’incontro, Adams e i suoi compagni d’avventura hanno scattato decine di immagini che permettono anche a noi, a migliaia di chilometri di distanza, di ammirare quel curioso – e tenerissimo – pinguino.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti