Inferno, il nuovo film tratto dal libro di Dan Brown, rivela l'Italia del mistero

Dan Brown approda nuovamente nelle sale cinematografiche grazie al suo nuovo film Inferno, interamente ambientato in Italia, la patria del mistero

Inferno è il nuovo film tratto dall’apprezzatissimo libro di Dan Brown ed uscirà ufficialmente in tutte le sale cinematografiche italiane il 13 ottobre 2016. Tom Hanks tornerà ancora una volta a vestire i panni di Robert Langdon, personaggio protagonista dell’intera saga. Il professore, docente universitario della rinomata facoltà di Harvard, si troverà immerso in nuovi ed inquietanti misteri. La regia è curata dalla geniale e sapiente mente di Ron Howard, il quale ha deciso di ambientare l’intero film a Firenze, nella tanto amata capitale toscana, e a Venezia.

Il cast è piuttosto interessante e variegato. Insieme al già citato protagonista, si aggiungono anche la bionda Felicity Jones, che porterà in scena il personaggio del sapiente medico Siena Brooks, Sidse Knudsen che interpreterà invece Elizabeth Sinskey, una donna visionaria, e Omar Sy che vestirà il ruolo di Christoph Bruder, un potente capo di un corpo militare speciale. Ben Foster è stato invece scelto per vestire i panni del cattivo di turno, un ricco ingegnere milionario che, ossessionato dall’ Inferno di Dante, cerca di diffondere nel mondo un pericoloso virus.

L’antagonista in questione avrà gioco facile durante tutta la prima metà del film, dove approfitterà del improvviso vuoto di memoria che colpirà il protagonista. Tutti i ricordi che fino ad allora avevano accompagnato la vita di Robert Langdon svaniranno inaspettatamente e le sue uniche certezze rimarranno quelle che spiegheranno il motivo della sua presenza nella città di Firenze. Robert infatti è conscio di essersi recato nella capitale del Rinascimento italiano per risolvere alcuni pericolosi misteri collegati con il celebre personaggio di Dante Alighieri.

Il noto professore durante alcuni dei suoi studi si accorgerà che la mappa è stata manomessa e che ora, al suo interno, è presente uno strano anagramma che sembra avere un diretto legame con La Battaglia di Marciano, uno dei più famosi affreschi di Giorgio Vasari. La nuova pellicola cinematografica prodotta dalla Sony si appresta quindi essere estremamente ricca di misteri che terranno gli spettatori con gli occhi incollati sullo schermo. Grazie a Dan Brown l’italia si conferma nuovamente essere la patria del mistero, la culla perfetta nella quale ambientare una storia così enigmatica.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti