Instagram: il filtro che usi per le foto indica se sei depresso

Un filtro Instagram può essere un campanello d'allarme per la depressione? A quanto ha riferito un nuovo studio, potrebbe esistere un collegamento

Fonte: Pixabay

Filtro per Instagram e depressione: esiste un collegamento? Sembrerebbe di sì. La nota applicazione Instagram è tipicamente utilizzata per condividere foto di vario genere, che siano della propria colazione, di teneri gattini o dell’outfit giornaliero. Un nuovo studio ha suggerito che il filtro Instagram che viene utilizzato per gli scatti condivisi può essere segno di depressione. Abbiamo tutti un filtro Instagram preferito. Per alcuni, ad esempio, è il Valencia che vince ogni volta. Per altri le colorazioni vivide del Clarendon sono un’ossessione. Ma, se al contrario, preferite modificare le vostre immagini con colori scuri e cupi, ciò potrebbe essere un campanello d’allarme per una grave condizione mentale.

Uno studio intrapreso dai ricercatori Andrew Reece dell’Harvard University e Chris Danforth dell’University of Vermont ha esaminato quarantaquattromila scatti di Instagram fatti da centosessantasei volontari. Ognuno dei partecipanti all’inchiesta ha completato un sondaggio volto a rivelare segnali di depressione clinica e ha dichiarato il proprio nickname utilizzato sul noto social network Instagram. Lo studio ha trovato un collegamento tra l’umore dei partecipanti e il colore, la luminosità e i soggetti di ogni immagine condivisa.

L’inchiesta ha indicato che le immagini che erano più scure, con colori come il blu e il grigio, sono segni di depressione. Anche le foto in cui vengono favoriti filtri monocromatici come Inkwell erano da ricondurre a questa malattia mentale. Andrew e Chris sperano che la loro ricerca aprirà la strada a ulteriori analisi su Instagram: svolgere più indagini sul social network potrebbe essere di vitale importanza per capire meglio le sfaccettature della depressione. Ovviamente, sono molti i dubbi e le polemiche a proposito di questa inchiesta.

Molte persone adorano colori come il bianco e nero, senza per questo essere soggetti a stati gravi come la depressione. D’altra parte, però, questa potrebbe essere davvero una via reale per individuare segni di un disagio comportamentale e mentale. Gli utenti di Instagram condividono in media settanta milioni di foto ogni giorno e al momento questo servizio è considerato il social network più importante tra gli adolescenti: sarebbe perciò il modo perfetto per interagire con la nuova generazione e capirne le caratteristiche.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti