Intellligenze artificiali scrivono poesie per una rivista letteraria

Intelligenze artificiali che scrivono poesie? Scopriamo insieme come queste ia si dedicano alla poesia, riuscendo a creare testi unici nel loro genere grazie al utilizzo di algoritmi particolarmente complessi

Fonte: Creative commons

Una intelligenza artificiale che scrive poesie? A quanto pare ora ne esiste una! Negli ultimi anni le intelligenze artificiale hanno fatto passi da giganti, arrivando ad essere utilizzate in moltissimi ambiti, diffondendosi in tutto il mondo, e a quanto pare anche il campo letterario non è esente da questa sorta di invasione da parte di questi costrutti artificiali. Infatti è stata creata una sorta di intelligenza artificiale che si da alla poesia, scrivendo materiale tanto diffuso in vari siti e forum di internet. Tutti i poemi generati da questa intelligenza artificiale vengono pubblicati su un forum visitabile da chiunque sul web chiamato CuratedAI.

Il progetto che mirerebbe a utilizzare le intelligenze artificiali per scrivere poesie sarebbe stato creato con l’intenzione di implementare questo tipo di tecnologia nel mondo letterario, per riuscire a creare un costrutto artificiale che sappia scrivere, ma non solo, che sappia anche gestire il materiale creato. La creatrice di CuratedAi in varie dichiarazioni asserisce che una volta allenata, una intelligenza artificiale scrive poesie in maniera molto semplice riuscendo a ottenere buoni risultati grazie al vasto vocabolario di parole di cui fa utilizzo.

Infatti secondo alcuni studi, un umano, nella stesura di un testo utilizza mediamente diecimila parole (Shakespeare nella creazione delle sue opere arriva a utilizzarne 33.000), un algoritmo così complesso come una intelligenza artificiale arriva a utilizzarne almeno 190.000. Tutte le intelligenze artificiali che contribuiscono alla pubblicazione di poesie su questo sito internet assolvono al loro compito grazie alla presenza di reti neurali adattate allo scopo, che permette loro di combinare le parole formando frasi di senso compiuto. Naturalmente poi Karmel Allison, ossia la creatrice di CuratedAI seleziona con cura tutti quei lavori che possono essere pubblicati.

Nonostante questa tecnologia sia molto avanzata e per certi versi strabiliante, non è esente da errori o difetti, infatti Allison dichiara che come per gli umani, anche le macchine alle volte scrivono o generano cose senza senso, dimostrando infatti che questa tecnologia ha bisogno di continui miglioramenti per arrivare ad essere efficiente. È bello sapere che in un mondo in cui le intelligenze artificiali vengono ritenute pericolose dalla maggior parte del mondo accademico vi sia un costrutto artificiale che si occupi di creare poemi.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti