Se d'inverno fa freddo l'estate sarà caldissima: vero o falso?

Un inverno molto freddo equivale ad un'estate particolarmente calda? Scopriamo se il detto popolare è vero o falso

Fonte: Twitter

Se d’inverno fa molto freddo l’estate sarà caldissima. Con le basse temperature di questi ultimi giorni, in tanti si chiedono quanto ci sia di vero in questo detto. Il binomio inverno gelido – estate bollente è vero oppure falso? In realtà gli esperti sono concordi nell’affermare che se le temperature durante una stagione sono eccessive, non è detto che in quella successiva accada lo stesso.

Le caratteristiche di ogni stagione infatti vengono determinate da diversi fattori che si devono verificare per annualità intere. Solitamente i cambiamenti stagionali derivano dall’inclinazione dell’asse terrestre e di conseguenza da una minore oppure maggiore incidenza dei raggi solari e dalle ore di luce.

Un esempio: la stagione estiva 2015 fu particolarmente calda, ma venne seguita da un inverno mite. A una stagione estiva 2016 con temperature non troppo alte, ha seguito un inverno particolarmente freddo.
Nonostante ciò c’è un fondo di verità nel detto popolare “inverno freddo, estate calda”, soprattutto se lo sguardo si sposta verso i mari e gli oceani, che influiscono sulla circolazione atmosferica.

Questi fattori infatti sono in grado di influenzare il clima di una stagione. Da questo punto di vista un’estremizzazione termica in una stagione, potrebbe provocare una successiva estremizzazione. Durante un’estate molto calda il Mar Mediterraneo immagazzina parecchio calore, in modo graduale, ma incisivo. Quando arriva la stagione fredda , il mare presenta un surplus termico, ossia una quantità di energia da rilasciare.

L’eccesso di calore accumulato in inverno rende l’area particolarmente instabile, creando aree di bassa pressione. Ciò fa si che masse d’aria fredda convergano più facilmente verso i centri depressionari, rendendo l’inverno molto più freddo del normale. L’instabilità invernale a sua volta fa sì che il mare, per smaltire il surplus termico, si raffreddi più del normale, creando aree di alta pressione che, durante la stagione estiva, provocano temperature più alte.

In collaborazione con Adnkronos

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti