iPhone rotto? Con il Self Service Repair lo ripari anche a casa

Una rivoluzione storica per Apple: dal 2022 sarà possibile acquistare i pezzi originali con tanto di manuali di istruzioni

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Chi possiede un iPhone, o altro prodotto della gamma Apple, lo sa bene: se c’è un problema tecnico o una rottura, che sia o meno in garanzia, la procedura prevede di contattare la casa madre e risolvere attraverso uno degli Apple store dislocati sul territorio nazionale. Se l’Apple store in questione non è vicino casa nostra, ci si deve appoggiare ad un intermediario che effettua la spedizione: tempi e costi ovviamente non sono indifferenti.

Per questo la rivoluzione in atto in quel di Cupertino farà sicuramente felici coloro che possiedono un prodotto Apple: la società ha annunciato l’avvio di un nuovo programma di Self Service Repair, che permetterà di acquistare pezzi di ricambio e istruzioni ai singoli utilizzatori, che così potranno procedere autonomamente alla riparazione.

Si partirà negli Stati Uniti e all’inizio la possibilità riguarderà solo gli ultimi modelli di iPhone: man mano la rivoluzione si estenderà al resto del mondo all’inizio del 2022.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa sarà possibile riparare e chi potrà farlo: nella prima fase, verrà data la possibilità di aggiustare con il fai-da-te le componenti più semplici (e che si usurano prima) come display, batteria e fotocamere. Ci sarà un’apposita piattaforma, che si chiamerà Apple Self Service Repair Online Store, da dove si potranno ordinare le parti originali di cui si ha bisogno e anche gli strumenti necessari alla riparazione: se la parte danneggiata viene restituita, per essere così riciclata, si otterrà un credito da spendere al prossimo acquisto. Ovviamente verrà dato in dotazione anche un manuale con tutti i passaggi da seguire.

Ma chi potrà effettuare queste riparazioni? Teoricamente, ognuno di noi. Praticamente però la stessa Apple raccomanda l’utilizzo dei kit di riparazione a “persone specializzate nell’assistenza tecnica che hanno le competenze e l’esperienza richieste per riparare dispositivi elettronici”: ciò significa che chi non è in grado di riparare da solo il suo dispositivo si potrà rivolgere al suo tecnico di fiducia, che avrà acquistato in autonomia i pezzi originali.

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti