Jason Bourne e Matt Damon, storia di una spia senza passato

Jason Bourne è interpretato da Matt Damon nel nuovo film incentrato sull'agente segreto. Scopriamo il passaggio dalla serie cinematografica ad oggi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Jason Bourne e Matt Damon di nuovo uniti sul grande schermo. Il personaggio di Bourne è nato nel 1980 dalla penna dello scrittore Robert Ludlum. In quell’anno è stato pubblicato il romanzo “Un nome senza volto”: tra le sue pagine i lettori hanno incontrato per la prima volta questo letale sicario senza memoria. I libri dedicati alla sua figura saranno sette: alcuni di essi verranno scritti da Eric Van Lustbader. A partire dal 2002 questo agente segreto senza nome è stato portato al cinema dal grande attore Matt Damon: la serie che lo vede protagonista è composta da quattro film.

Il primo film s’intitola “The Bourne Identity“. Un giovane uomo si ritrova al largo della costa ligure, gravemente ferito e senza memoria. Col tempo scoprirà di essere un ex sicario: assumerà provvisoriamente il nome di Jason Bourne, una delle sue identità di copertura. Dopo essere scampato a numerosi attacchi, nel finale del film, il nostro protagonista trova riparo in una pacifica isola greca: qui si dice pronto a vivere un nuovo amore e iniziare una nuova vita.

Purtroppo presto si renderà conto che è stata tutta un’illusione: il suo passato tornerà a dargli la caccia. In “The Bourne Supremacy” vediamo Jason Bourne braccato da un killer russo: il sicario arriverà ad uccidergli la fidanzata Marie, interpretata dall’attrice Franka Potente. Bourne si stanca di essere una preda: passa all’attacco e decide di diventare l’incubo dei suoi aggressori. Nel terzo capitolo della serie, “The Bourne Ultimatum“, Matt Damon è di nuovo Jason Bourne: il nostro agente segreto continua a cercare di capire quale sia la sua vera identità e cosa lo abbia portato ad essere un efferato assassino. Riuscirà, finalmente, a vendicare Marie.

Alla fine del terzo capitolo Matt Damon e Jason Bourne sembravano essersi salutati per sempre: Damon aveva, infatti, puntualizzato che “The Bourne Ultimatum” sarebbe stato l’ultimo film incentrato sulla figura del sicario a vedere la sua partecipazione. In questi 9 anni, però, l’attore deve aver cambiato idea. È una notizia di questi giorni che nel 2016 verrà realizzata un nuovo capitolo della saga. Del film, per ora, non si sa quasi nulla: è nota solo la partecipazione del francese Vincent Cassel nel ruolo dell’antagonista. Sicuramente, però, questo film sarà uno dei sequel più attesi del 2016. .

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti