Khaby Lame è l'italiano più seguito su TikTok

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Gianluca Vacchi scansati. Lo scettro di italiano più seguito su TikTok non è più dello stravagante imprenditore, ma spetta a Khabane Lame, 21enne di Chivasso (Torino), che può vantare ben 27 milioni di follower, un record che lo proietta dritto dritto nella classifica dei 100 più seguiti al mondo (Chi sono gli influencer italiani che guadagnano di più?)

Sul popolare social network il suo nick è Khaby.lame. Il ragazzo è nato in Senegal il 9 marzo 2000 ma è nell’ultimo anno che ha raggiunto la fama sul web. Attivo su TikTok da marzo 2020 in 12 mesi ha raccolto un milione di follower. Poi, il 12 aprile 2021, la svolta: i follower sono diventati 6 milioni per arrivare in pochi giorni a 27. Ed è così che ha superato Gianluca Vacchi, “fermo” a 17 milioni di seguaci.

Su TikTok il giovane posta soprattutto video-reaction mute, ovvero clip in cui replica, con un’espressione facciale sempre incredula e spaesata, ai video più insensati degli altri utenti. La sua è stata una scelta vincente, tanto che i suoi filmati sono diventati virali anche fuori dai confini italiani.

In un’intervista concessa al Corriere della Sera Khabane Lame ha dichiarato: “A essere sincero non mi aspettavo minimamente questo successo. A inizio mese il canale ha avuto un boom e ora sto provando a mantenerlo. La classifica per me comunque è solo un numero: certo, sono contento di essere il primo in Italia, ma il mio scopo resta semplicemente quello di far divertire la gente. Anche prima del boom il canale stava andando bene. D’altronde un milione di follower è una cifra di tutto rispetto. Poi però ho pubblicato un video che è diventato ancora più virale e ho notato che alle persone piaceva la mia espressione facciale. Quindi ho continuato”.

In futuro però le cose cambieranno: “Proprio in questi giorni sto decidendo insieme alla mia agenzia (The Akkademia, ndr) su quali format puntare per diversificare i contenuti. In ogni caso mi piacerebbe misurarmi anche con altre piattaforme come Twitch e YouTube”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti