La Apple Car non avrà sterzo nè pedali e verrà lanciata nel 2025

Il colosso della telefonia mondiale sta facendo passi da gigante su quello che è probabilmente il suo progetto più futuristico

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

E’ dal 2014 che si parla di una fantomatica Apple car e secondo le indiscrezioni si tratterà di qualcosa di veramente futuristico. Il colosso della telefonia mondiale sta infatti pensando ad una macchina che si guidi in autonomia, senza sterzo e senza pedali, dove chi sale a bordo è un passeggero e non un driver: sarà l’intelligenza artificiale a guidare per lui, lasciandolo libero di godersi il viaggio.

Sul progetto, secondo Bloomberg, c’è il vicepresidente del settore tecnologia di Apple, Kevin M. Lynch: tutto si baserà su un chip, talmente potente da gestire l’intelligenza artificiale che guida la macchina. Questo chip avrà sicuramente problemi di surriscaldamento, quindi deve essere pensato un sistema molto efficace per raffreddarlo.

Apple sa bene di essere un outsider nel settore e di aver bisogno di numerose e importanti partnership perchè il progetto veda la luce: la data ipotetica del lancio è per ora fissata al 2025.

Dalla casa di produzione del Melafonino ci si interroga anche sull’opportunità di inserire comunque un dispositivo, ad esempio un iPad, che permetta alle persone presenti in auto di intervenire in caso di bisogno: una sorta di sterzo virtuale, che permetta di essere comunque presenti e responsivi per affrontare un eventuale problema tecnico.

Il design dovrebbe essere simile a quello del Lifestyle Vehicle di Canoo, una macchina futuristica che si basa su una piattaforma in stile skateboard dove alloggiano batterie e motori elettrici e che sviluppa all’interno lo stesso spazio di un camper, mentre all’esterno ha più o meno l’ingombo di una monovolume.

Non è questa l’unica novità che bolle in casa Apple: un brevetto depositato dall’azienda riguarda lo sviluppo di un bracciale dalle potenzialità ancora inedite. Non si tratta dell’evoluzione dello smartwatch, ma di qualcosa completamente diverso. Non è chiaro ancora di cosa si tratti, ma dovrebbe essere una sorta di strumento che contenga tutti i dati personali e quelli relativi alla salute di una persona, capace ovviamente di collegarsi via wireless con il mondo che lo circonda.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti