La carica dei Bridget Jones: 9 milioni di single in italia

Sempre più numeroso in italia il numero dei single che alimenta una vera e propria economia parallela

Negli ultimi anni cresce sempre più il numero di single in Italia. Secondo una stima condotta dal sito per incontri SpeedDate.it, sono quasi 9 milioni gli italiani scompagnati. Chi perché non ha trovato la sua dolce metà, chi perché si è appena separato, chi semplicemente non si vuole ancora sposare, per un motivo o per l’altro ci sono sempre più persone che vivono sole.

E se pur non tutti si ritrovano la sera a cantare da soli sul divano “All by my self”, con un barattolino di gelato in mano, come nel famoso film di Bridget Jones, questi numerosi single hanno creato un mercato tutto nuovo. Si perché se sei da solo tutto cambia, dalla spesa, alle bollette, alle vacanze, al bucato fino alle app che hai nel cellulare. Perché si sa che anche il più ostinato dei single è sempre in cerca di qualcuno con cui condividere il suo tempo.

La cara vita da single

Si potrebbe pensare che chi abita da solo abbia meno spese da sostenere e che quindi riesca ad amministrare meglio il suo denaro e risparmiare di più rispetto a chi è in famiglia. In parte è vero, meno persone bisogna mantenere, meno si spende. Però in realtà i single in proporzione spendono di più di una famiglia. Questo in molti campi, soprattutto per quanto riguarda la spesa: un single spende circa il 45% in più rispetto a un nucleo di 2/3 persone.

Questo è legato al fatto che nei supermercati esistono porzioni mini per chi è da solo, ma sono più costose. Inoltre un single mangia più spesso cibo d’asporto o in ristoranti, per il poco tempo per cucinare. Ma ci sono altri servizi che fanno alzare le spese a fine mese. Chi abita solo usa più spesso le lavanderie ad esempio, e anche le sue bollette in proporzione sono più alte.

Il mercato degli incontri online

Ciò che però lucra totalmente sul mercato dei single sono naturalmente le app per incontri online. Numerosissimi, soprattutto negli ultimi anni, i nuovi siti per incontri che promettono di trovar un partner online. Sono tra i più variegati: esistono sia quelli per chi cerca solo un’avventura di una notte come Tinder, sia quelli per che vorrebbe trovare l’anima gemella, come Meetic ad esempio.

Proprio quest’ultimo sito ha fatto condurre una ricerca sulla portata del mercato degli incontri online. Hanno scoperto che gli italiani nel 2014 hanno speso l’esorbitante cifra di 6,5 miliardi solo per nell’industria del dating. Questa cifra naturalmente comprende varie voci: dall’abbigliamento, ai locali, fino a parrucchieri ed estetisti. Insomma un mercato che non muore mai quello dei single, nemmeno in momenti di crisi si smette di cercare la propria metà.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti