La casa di riposo adotta una gattina per i suoi ospiti

Per far compagnia a tutti i nonni che vivono nella struttura, una casa di riposo a Perugia ha accolto una gattina abbandonata.

28 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Arriva direttamente dalle pagine social della Provincia di Perugia l’ultima notizia che apre il cuore, conquistando cascate di like. Siamo al Sodalizio di San Martino, casa di riposo della città, e qui gli operatori hanno deciso di accogliere un ospite speciale. A far compagnia a tutti gli anziani della residenza è arrivata Dolly, una gattina tigrata abbandonata che la struttura ha adottato.

Nel nome della pet therapy, infatti, è ormai comprovato quanto gli amici a quattro zampe possano portare benefici all’uomo. Perché, allora, non regalare un po’ di gioia o almeno di serenità anche ai nostri anziani? La micetta di quattro mesi è stata, così, accolta dalla casa riposo che aveva aderito alla campagna ‘Adotta un gatto’.

Sono bastati pochi, anzi pochissimi, giorni perché Dolly conquistasse i nonni diventando un’autentica mascotte verso la quale tutti dispensano coccole e tenerezze. La gattina è, infatti, letteralmente contesa dagli anziani ospiti che già hanno un debole per lei e per la sua capacità di farli sentire meno soli.

“Siamo molto felici di avere con noi una piccola gattina desiderosa di coccole”, riportiamo dalla notizia sul sito provincia.perugia.it. “La maggior parte delle persone che risiedono nella struttura ha ricordi legati agli amici a quattro zampe – continua nonna Ida – ed è bello tornare a vivere quelle emozioni”.

Il Sodalizio di San Martino, tra l’altro, è stata la prima struttura ad aderire alla campagna dello Sportello a 4 Zampe della Provincia di Perugia. Da anni, infatti, la residenza ha a cuore cani e gatti e permette anche ai propri ospiti di tenere con sé i propri pelosetti. Dolly, poi, ha una storia speciale alle spalle: abbandonata davanti a una clinica veterinaria, qui aveva ricevuto le prime cure e l’assistenza necessaria.

Trasferita, poi, in una colonia felina della Lav ha vissuto nel rifugio per qualche tempo. Oggi ha una nuova casa e la compagnia non le manca di certo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti