La delegata 'hard': 'Non lascio né la politica né il porno'

Tra i volti più cercati all'Assemblea nazionale del Pd c'è stato quella di Filomena Mastromarino, delegata pugliese con la passione per il cinema 'hard'

Matteo Renzi e Pier Luigi Bersani? Non solo: all’Assemblea Nazionale del Pd svoltasi nel weekend a Roma tra i volti più seguiti, fotografati e intervistati c’è stato sicuramente quello di Filomena Mastromarino, delegata pugliese salita agli onori della cronaca dopo aver annunciato di volersi lanciare nella carriera ‘hard’ sotto l’ala protettrice di Rocco Siffredi.

Una scelta che però, come ha ribadito la diretta interessata, non significa dare l’addio alla politica: “Finché riesco a conciliare le due cose, ben venga – ha spiegato ‘Malena la pugliese’, come recita il suo nome d’arte – Dipende da quel che accadrà, è tutta una novità per me. Spero di riuscire a fare entrambe le cose ma escludo di uscire dalla politica“.

“Cosa pensano i miei colleghi di partito della scelta che ho fatto? Non si sono espressi ma io non sono affatto pentita: anzi, spero che faccia cadere il muro di finto perbenismo che c’è in Italia”, ha aggiunto la Mastromarino.

Nell’attesa di conoscere la sua prima performance da attrice (il suo film di debutto ‘Only analist’ sarà trasmesso a gennaio da Sky), Filomena non s’è quindi tirata indietro nell’esprimere giudizi politici.

“Renzi ha fatto davvero una bella relazione. Aver ammesso la sconfitta non è una cosa da tutti. Io sono e resto renziana e ho votato ‘sì’ al referendum, anche se non l’ho ancora conosciuto: abbiamo solo fatto una fotografia insieme “.

E il nuovo governo? “Questo è il momento giusto per ripartire: Gentiloni deve andare avanti imparando dagli errori commessi”. Parola di Malena la pugliese.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti