La felicità è legata ai soldi? Ecco quanto dovresti guadagnare

I soldi fanno o non fanno la felicità? Dirlo non è semplice, ma alcuni studi scientifici hanno provato a stabilirlo

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

“Dicono che il denaro non faccia la felicità, ma se devo piangere preferisco farlo sul sedile posteriore di una Rolls Royce piuttosto che su quelli di un vagone del Metrò”, recita una celebre frase attribuita a Marylin Monroe: quanto c’è di vero in questa affermazione?

Il buon senso ci dice che la tranquillità economica regala anche tranquillità emotiva e le ricerche in questo senso sono concordi: secondo il CDC americano (Centers for Disease Control and Prevention), gli adulti che vivono al di sotto della soglia di povertà hanno da tre a quattro volte più probabilità di soffrire di depressione rispetto agli adulti che vivono senza disagio economico.

Attenzione però: il benessere dato dai soldi arriva finchè si resta nell’ambito di una certa cifra, poi decade. Anche su questo è stata fatta una ricerca molto approfondita da parte del Dipartimento di Scienze Psicologiche della Purdue University, negli Usa, e le soglie sono state fissate in 95.000 dollari netti all’anno (al cambio circa 80.000 euro). Oltre questa soglia, che può cambiare da paese a paese ed anche in base alla composizione familiare, iniziano grattacapi e preoccupazioni, ma soprattutto insoddisfazione: si rischia infatti di entrare in una spirale di bisogni indotti che non regalano serenità.

Un altro studio, questo di Harvard ed iniziato nel 1938, ha monitorato centinaia di uomini per quasi 80 anni, raccogliendo dati sul benessere fisico e mentale: quello che ha scoperto è che sono le relazioni strette, più che il denaro, a mantenere le persone felici per tutta la vita. In questo caso non ci sono differenze fra uomo e donna, mentre a fare la differenza è il grado di istruzione: più il livello di preparazione è alto, più sono alte le aspettative e la pressione sociale, quindi anche la frustrazione di non  vederle esaudite.

Insomma, il vecchio adagio è più vero di quanto pensate: i soldi possono semplificare la vita, ma la felicità è un’altra cosa, complessa da definire ma sicuramente risultante da molti elementi diversi, fra cui l’amore e l’amicizia.

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti