La friendzone ha finalmente il suo logo ufficiale

Forse tutti si aspettavano questa uscita. La Friendzone da questo momento in poi avrà il suo logo a rappresentarla

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La friendzone è un fenomeno che esiste da sempre. A coniarlo per primo fu, negli anni ’90, il personaggio del famoso telefilm Friends, Joey che in una puntata accusava il serio Ross di essere finito nella cosiddetta “zona dell’amicizia”. In pochi però sapevano dell’esistenza di un termine apposito per questa triste situazione fino all’arrivo dei social network. Adesso infatti, nell’era degli smartphone, dove ormai tutti sanno l’inglese, la parola friendzone è all’ordine del giorno.

Ma che cos’è esattamente questa zona? Quando vi piace qualcuno e avete iniziato ad uscirci come amici per conoscerlo meglio, vi trovate in una sorta di limbo incerto. Non sapete mai se l’altra persona ricambi i vostri sentimenti o se vi veda semplicemente come un amico. Dovete buttarvi e dichiararvi, ma attenti: se rimanete per troppo in questo limbo potreste cadere nella trappola della friendzone.

La friendzone

Questo triste destino prima o poi capita a tutti. Magari si aspetta molto prima di dichiararsi alla propria cotta, per timidezza o perché non si trova mai il momento ideale. Quando poi si decide di farlo bisogna stare attenti a non scottarsi. Potreste aver aspettato troppo, la friendzone è in agguato dietro l’angolo. Dichiaratevi cautamente e non prendetevela se ricevente un secco rifiuto.

La vostra futura dolce metà potrebbe ricambiare tranquillamente, oppure scagliarvi negli abissi della friendzone. Tutto questo con quattro semplici parole: “Sei un amico prezioso”. Non disperatevi subito, la vostra cotta potrebbe semplicemente star cercando di difendere il vostro rapporto attuale per paura di rovinare tutto. Oppure semplicemente la realtà è quella: per lui/lei siete solamente un buon amico.

Il logo della friendzone

Statisticamente sono più i casi in cui a friendzonare sono le ragazze e le povere vittime sono invece i maschietti. Questo non vuol dire però che non esistono uomini che friendzonano, ma semplicemente, sono più spesso i ragazzi a dichiararsi per primi e quindi a ricevere per primi un due di picche. Spesso nell’era di whatsapp i bruschi rifiuti vengono mandati anche per messaggino.

Su facebook esistono addirittura delle pagine che raccolgono gli screenshot di queste tristi conversazioni. In maniera anonima le vittime di questo fenomeno mostrano al mondo la loro vicenda per ricevere supporto morale. Il fenomeno è cresciuto tanto su internet che un utente di Reddit, Dro2614 ha deciso di creare addirittura un logo ufficiale della friendzone, composto da una mano con il pollice in su(da like per intenderci) e una a forma di mezzo cuore.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti