La pallonata in faccia salva la vita a un tifoso

Il racconto pazzesco di un uomo, colpito in tribuna da un tiro

E’ incredibile la storia (a lieto fine) di David Nielsen, 28enne tifoso del Brondby protagonista di una vicenda pazzesca.

Durante il riscaldamento pre-partita della propria squadra, pochi minuti prima del match contro il Copenaghen, il ragazzo è stato colpito alla testa da una violenta pallonata dell’attaccante Kamil Wilczek, che stava provando i tiri in porta.

Portato in ospedale per dei controlli, ha scoperto grazie alle lastre di avere un problema ben più grave: un tumore al cervello di cui era totalmente all’oscuro. David, operato con successo, ora benedice l’imprecisione al tiro di Wilczek, che gli ha letteralmente salvato la vita.

Nielsen ha raccontato la sua storia in un messaggio postato su una fan page del Brondby: “Ciao a tutti, il mio nome è David e sono la persona che è stata colpita da una pallonata nel riscaldamento pre-Copenaghen. Voglio ringraziare il personale medico, la sicurezza, gli impiegati del club, e anche tutti i tifosi che mi sono stati vicini e hanno reagito immediatamente, perché mi hanno salvato la vita”.

“Non posso descrivere quanto io sia contento per quello che avete fatto per me. Ho scoperto infatti di avere un tumore al cervello di cui non mi sarei mai accorto se Wilczek non mi avesse colpito con il pallone, quindi grazie anche a te per quello che è successo”.

Il ragazzo presto tornerà a seguire i suoi idoli allo stadio, magari sedendosi qualche fila più indietro.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti