La polizia entra in campo e arresta un calciatore

Scena incredibile durante una partita di campionato in Brasile.

Scena incredibile in Brasile, dove a Porto Alegre, durante una gara di seconda divisione del ‘Campionato Gaucho’, un giocatore del Sapucaiense è stato arrestato e portato via in manette dalla polizia, che aveva fatto irruzione sul terreno di gioco.

Marlon Natanael de Lima Alexandre, attaccante 21enne del Sapucaiense, accusato di aver preso parte a un sequestro di una persona, è stato arrestato platealmente davanti a centinaia di persone nello stadio Arthur Mesquita Dias.

Il ragazzo, seduto in panchina mentre la sua quadra giocava contro il Farroupilha, è stato portato via tra gli sguardi sorpresi e sbalorditi di compagni di squadra e avversari. “E’ indagato per aver preso parte a un sequestro di una persona in un centro commerciale. Le carte di credito trafugate sarebbero state utilizzate per compiere acquisti e ripulire il conto”, le parole del commissario di polizia.

Non ci sono stati problemi durante l’arresto. E’ giusto precisare che la società nulla c’entra con i reati commessi dal suo tesserato e ha fornito collaborazione agli agenti“. Marlon ha respinto ogni addebito professando la propria innocenza e sostenendo di vivere unicamente con il suo stipendio di professionista.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti