La prima guida turistica dedicata ai parchi eolici italiani

È consultabile online la prima guida turistica con i migliori itinerari d’Italia che toccano i ‘Parchi del Vento’ del nostro Paese.

23 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Realizzata da Legambiente – con il contributo di Agsm, Edison, Erg, FERA, RWE e con il patrocinio di ANEV – è disponibile online la prima guida turistica sui parchi eolici di tutta Italia. Gli itinerari tracciati toccano sei regioni italiane per un totale di undici siti di energia eolica da conoscere insieme al territorio su cui sorgono. Che si tratti di un viaggio solamente in rete o di un percorso da pianificare per un’uscita futura, le mappe interattive sono disponibili in italiano, in inglese e anche in una versione stampabile da portare con sé.

Parchidelvento.it permette, infatti, di addentrarsi nei parchi eolici dello Stivale grazie anche a una serie di informazioni utili dettagliate. Dalle caratteristiche degli impianti alle bellezze naturalistiche che li circondano, la guida non trascura consigli utili su dove dormire e mangiare. Non mancano, quindi, aneddoti e racconti curiosi insieme alle peculiarità artistiche dei borghi che Giuliano Malatesta ha visitato.

“I paesaggi italiani sono straordinari per la loro bellezza, storia e diversità”, afferma il vicepresidente di Legambiente e curatore della guida Edoardo Zanchini. “Gli undici impianti che abbiamo selezionato sono un invito a guardare con curiosità al territorio italiano e a trovare forme innovative di inserimento delle rinnovabili e di coinvolgimento delle comunità locali. Una sfida di grande attualità per il nostro Paese che deve recuperare i ritardi nella diffusione delle rinnovabili e che ci aspettiamo verrà affrontata dal Governo proprio in questa direzione nella revisione e semplificazione delle procedure per i progetti prevista dal PNRR”.

Così, per un weekend o una gita fuori porta si può andare alla scoperta di Stella (in provincia di Savona), paese natio di Sandro Pertini. Oppure, si può optare per Tocco di Casauria (Pescara) che il prestigioso ‘New York Times’ ha celebrato in un articolo del 2010. E, perché no, muoversi lungo le vie ciclabili delle colline di Rivoli Veronese o per i tratturi del Fortore molisano. Fino a toccare la Sicilia con lo splendido ‘Cretto’ di Gibellina, opera di land art di Alberto Burri.

“La guida on line realizzata da Legambiente è un work in progress” ha aggiunto Zanchini “stiamo selezionando altri impianti in tutta Italia per dimostrare che la sfida della transizione energetica può essere vinta puntando su un modello di generazione energetica da rinnovabili distribuito che valorizza i territori, attento alle risorse presenti e a rafforzare la coesione economica e sociale delle comunità”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti