La protesta dell'associazione nazionale magistrati

L'Anm non parteciperà all'apertura dell'anno giudiziario in Cassazione

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 14 gen. (askanews) – I rappresentanti dell’Associazione nazionale magistrati non prenderanno parte all’inaugurazione dell’anno giudiziario in Cassazione, prevista per giovedì 26 gennaio. Questa la decisione assunta oggi all’unanimità dal comitato direttivo centrale. L’assenza è la forma di protesta scelta per contestare il mancato intervento del Governo sul decreto relativo a pensionamenti e trasferimenti dei magistrati.

Sarà la prima volta in assoluto che i vertici dell’associazione guidata da Piercamillo Davigo diserteranno la cerimonia, a cui, comunque, essi hanno sempre preso parte in passato come ospiti nell’aula magna della Cassazione ma senza pronunciare alcun intervento.

Nella giornata del 26 gennaio, comunque, i rappresentanti dell’Anm terranno una conferenza stampa per spiegare le ragioni della loro protesta.

Gli esponenti dell’associazione prenderanno invece parte alle cerimonie previste nelle Corti distrettuali, e in particolare i componenti della giunta del sindacato delle toghe saranno presenti all’inaugurazione in una Corte d’appello, quella a cui probabilmente prenderà parte il ministro della Giustizia, Andrea Orlando.

Ulteriori forme di protesta nei confronti del Governo verranno discusse in occasione di una nuova riunione della giunta dell’Anm, prevista per il 18 febbraio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti