La Pupa e il Secchione, Sgarbi denuncia: "Censurato da Mediaset"

Vittorio Sgarbi accusa Mediaset di averlo censurato da La Pupa e il Secchione e Viceversa: ecco il suo messaggio sui social.

La Pupa e il Secchione e Viceversa è iniziato nel migliore dei modi, conquistando 2.565.000 spettatori totali e il 13.08% di share, con picchi di 3.048.000 spettatori e il 21.89% di share.

Tutti però hanno notato una grande assenza. Quella di Vittorio Sgarbi, che doveva essere presente ma che stranamente non si è visto in puntata. Il motivo dell’assenza? Lo rivela lo stesso critico d’arte sui social, definendosi senza mezzi termini “censurato da Mediaset”.

“Vittorio Sgarbi non sarà ospite questa sera a La pupa e il secchione in programma su Italia Uno – si legge infatti sulla pagina Facebook Ufficio Stampa Vittorio Sgarbi – ‘Censurato – denuncia Sgarbi – per la par condicio. Altro che Rula Jebreal, che peraltro abbiamo scoperto non aver subito alcuna censura, il vero tacitato sono io’. La trasmissione diventata celebre grazie al litigio del critico d’arte con Alessandra Mussolini, ha dunque bloccato Sgarbi che aveva già fatto, peraltro, delle registrazioni. ‘Inaccettabile – attacca Sgarbi – perché avevo solo parlato di arte, bellezza e letteratura con i giovani ospiti della trasmissione. La mia colpa? Essere candidato alle prossime elezioni regionali in Emilia Romagna . Non dirò per quale partito per non essere censurato anche dalle agenzie di stampa’”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti