La risposta di Israele ai Paesi che hanno votato la risoluzione Onu

Domani il via libera alle nuove case a Gerusalemme Est

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Gerusalemme, 27 dic. (askanews) – Israele ha deciso di “ridimensionare” le relazioni con i Paesi che hanno votato a favore della risoluzione Onu contro la colonizzazione dei Territori palestinesi occupati. Smentendo le indiscrezioni su una “rottura” dei rapporti come atto di rappresaglia diplomatica, il portavoce del ministero israeliano degli Esteri, Emmanuel Nahshon, ha detto che lo Stato ebraico ha “temporaneamente ridotto” le visite e i lavori con le ambasciate di certi Paesi, senza fornire ulteriori dettagli.

Non è possibile, ha detto alla radio miliare il viceministro degli Esteri Tzipi Hotovely, “venire in Israele a prendere lezioni di lotta anti-terrorismo, di cyberdifesa, o a studiare tecnologie agricole e poi fare quello che si vuole all’Onu”, precisando che le visite all’estero non devono essere sospese, in quanto preziose occasioni per spiegare le proprie posizioni.
Questo, mentre il Comitato della pianificazione locale a Gerusalemme domani intende dare il via libera alla costruzione di altri 618 appartamenti nei quartieri a maggioranza araba di Gerusalemme.

Una decisione presa prima del voto del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, sottolinea il quotidiano Haaretz, ma che “conferma il trend registrato nell’ultimo anno di un forte aumento dei permessi di costruzione per Gerusalemme Est”.

Dopo il voto della risoluzione, passata grazie all’astensione senza precedenti degli Usa, Israele ha annullato la visita del premier ucraino Volodymyr Groysman (l’Ucraina ha votato a favore) ed è circolata la voce della cancellazione di un incontro a Davos tra il premier Bwenjamin Netanyahu e la collega britannica Theresa May, poi smentita.

Intanto anche il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, ha criticato le Nazioni Unite per la risoluzione su Israele. In un tweet Trump ha definito il Palazzo di Vetro “un club dove la gente si ritrova a fare chiacchiere e divertirsi”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti