La volpe trova rifugio nella cuccia dei cani: la foto è virale

La volpe rossa è stata spaventata da due cani di grossa taglia ed è rimasta immobile fino all'arrivo dell'ENPA.

30 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ENPA Milano

Sta facendo il giro del web l’immagine della volpe rossa rintanata in una cuccia per cani. Perché – mentre il resto del mondo animale è occupato a riappropriarsi dei propri spazi – capita anche che alcune specie si sentano fin troppo libere e incappino, talvolta, accidentalmente negli spazi tuttora occupati dagli umani. A Buscate, nella periferia nord ovest di Milano, una piccola volpe è infatti inavvertitamente entrata nel giardino di una villa, pensando probabilmente che fosse disabitata. Non si aspettava di certo due cani di grossa taglia ad attenderla e la paura è stata tale che l’animale si è rifugiato nella loro cuccia ed è rimasto immobile, fino all’arrivo degli operatori dell’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali di Milano (l’ENPA). È stato proprio l’Ente a diffondere la notizia sul suo sito ufficiale e sui social, specificando che la volpe ora sta bene.

“Non si capisce bene cosa possa aver attratto l’animale ad entrare nel giardino, ma probabilmente si è accorta troppo tardi della presenza dei due cani di taglia grande e nel tentativo di scappare si è rifugiata in una delle loro cucce. – si legge sul sito di ENPA Milano – È stata subito successivamente trasferita al CRAS di Vanzago per accertamenti”.

“In questo periodo gli animali selvatici, approfittando della relativa calma del territorio dovuta al confinamento, sono più portati a esplorare il territorio, anche in prossimità dei luoghi urbani. – ha dichiarato Ermanno Giudici, presidente di ENPA MilanoIn questo caso la volpe potrebbe essere stata attratta dall’odore del cibo dei cani o dei rifiuti. Una volta entrata nel giardino però la presenza dei cani l’ha messa in difficoltà. Sono davvero molti gli avvistamenti di animali selvatici vicino ai centri abitati: gli animali sono più tranquilli, meno spaventati e per questo vengono avvistati più frequentemente. Non si tratta di nuovi arrivi, come qualcuno potrebbe supporre, ma di soggetti che già vivevano nei paraggi e che ora, complice la maggior tranquillità, sono più visibili. Per questo occorre avere, soprattutto se si è alla guida, una maggior attenzione per evitare investimenti accidentali”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti