1, 0, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Chi è La Zero, concorrente di Sanremo Giovani

La Zero è una dei 24 finalisti di Sanremo Giovani 2018, in onda il 20 e il 21 Dicembre su Rai Uno

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La Zero è una dei 24 finalisti che prenderanno parte al Festival di Sanremo Giovani 2018 in programma dal 20 al 21 dicembre su Rai Uno.

La cantante parteciperà all’appuntamento canoro dedicato alle giovani promesse della musica italiana con il brano “Nina è brava” e si contenderà con gli altri partecipanti uno dei due posti per l’accesso alla prossima edizione dei ‘big’ del Festival di Sanremo.

Manuela Zero, in arte La Zero, è nata a Piano di Sorrento il 2 Febbraio 1984. La sua avventura nel mondo della musica e dello spettacolo inizia precocemente. A soli 6 anni comincia a studiare danza classica e prende lezioni di musica nella prestigiosa cornice del Teatro lirico San Carlo di Napoli, dove si diploma con il massimo dei voti.

Dopo essersi trasferita a Roma a 18 anni, ottiene diversi ruoli in produzioni cinematografiche e televisive. Entra nel cast di “Romanzo Criminale” di Sollima e in quello di “Non smettere di sognare” di R. Burchielli.

L’incontro con Leonardo Pieraccioni le fa guadagnare il ruolo di Mia, nel film del 2015 “Professor Cenerentolo” . Nel 2016 entra a far parte del cast di “Domenica In” e due anni dopo è la volta di Paolo Sorrentino che la sceglie per interpretare una parte nel film “Loro 1, Loro 2”.

L’esperienza teatrale non è meno importante. Ha partecipato alla commedia musicale “Rinaldo in campo” sotto la regia di M. Romeo Piparo. Ha lavorato con Massimo Ranieri e Gigi Proietti in “A chorus line”.

In attesa dell’esordio sanremese, è stata in scena fino a pochissimo tempo fa al Salone Margherita con “Femmina!” per la regia di Pier Francesco Pingitore. Se le chiedete a chi si ispira artisticamente, Manuela non ha dubbi: Raffaella Carrà è il suo modello.

Il direttore artistico del Festival, Claudio Baglioni, l’ha scelta durante le audizioni dei 60 giovani e di quelli selezionati da Area Sanremo per questa edizione di Sanremo Giovani che  metterà in palio due posti per la finale 2019 tra i ‘big’ .  Per la prima volta, la competizione sarà completamente staccata dal Festival e si svolgerà come ‘costola’ della competizione principale.

Con il suo brano ‘Nina è brava’, La Zero si presenta a Sanremo con un solo obiettivo: vincere e sbaragliare la concorrenza di avversari agguerriti come Einar, già noti al grande pubblico grazie al programma “Amici” di Maria De Filippi. Il suo motto?  “Vince chi resiste”.

La Zero - Sanremo giovani

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti