"L'amica geniale", le prime indiscrezioni sulla serie tv

In estate inizieranno le riprese: massima segretezza sui contenuti di quella che si annuncia una produzione strategica per la Rai

Fonte: Getty Images

Per chi si interroga sull’identità nascosta (o le identità) della scrittrice Elena Ferrante, l’attesa è solo una componente dell’emozione complessa che accompagna la quadrilogia “L’amica geniale”, edita da e/o. In estate, finalmente, inizieranno le riprese della serie in otto episodi frutto della collaborazione tra Hbo e Rai, prodotta da Fandango in collaborazione con Wildside e diretta da Saverio Costanzo.

Il soggetto della fiction sarà curato da Elena Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci. Sceneggiature di Elena Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Saverio Costanzo. Jennifer Schuur è produttore esecutivo per Wildside e Fandango. Il distributore internazionale è FremantleMedia International.

“Siamo entusiasti – afferma Casey Bloys, presidente di Hbo Programming – di collaborare con Wildside, RAI e Fandango per dare vita alla narrazione potente ed epica di Elena Ferrante e della sua saga “L’amica geniale”. Attraverso i personaggi di Elena e Lila, saremo testimoni di un’amicizia lunga una vita che si sviluppa sullo sfondo dell’affascinante rete di relazioni sociali della città di Napoli. Questo ambizioso racconto, che esplora la complessa intensità dell’amicizia al femminile, catturerà senz’altro l’attenzione e i cuori del pubblico di Hbo”.

“Con ‘L’amica geniale’ la Rai porta in tv lo straordinario successo editoriale di Elena Ferrante”, spiega Antonio Campo Dall’Orto, direttore generale di viale Mazzini. “È un progetto ambizioso che soddisfa molti degli obiettivi del Servizio Pubblico nel campo della fiction. È italiano e internazionale; è universale ma complesso: è una grande co-produzione di valore globale. Grazie anche all’inedita collaborazione con HBO, editore all’avanguardia nel campo delle serie tv, e, insieme a produttori italiani ormai affermati a livello internazionale come Wildside e Fandango, la fiction italiana compie un ulteriore passo in avanti nell’esportazione del prodotto italiano nel mondo. Una strategia che guarda alla qualità e al mercato, giocando la carta della creatività e del talento, tutti italiani, e dell’alto livello di professionalità raggiunto nell’ideazione e nella produzione seriale”.

Qualche anticipazione, qualche spiraglio trapela appena su quanto accadrà alle due protagoniste, Elena e Raffaella: attorno alla produzione di questa meravigliosa storia che segna l’intreccio inspiegabile, intenso e struggente di due vite incastrate in maniera imperfetta, regna la segretezza. La Stampa azzarda due ipotesi suggestive. La prima: saranno quattro stagioni. La seconda: almeno fino alla fine di queste prime otto puntate, è difficile credere che vedremo tutto il cast; L’amica geniale, dopotutto, si concentra sull’infanzia – e quindi sulla giovinezza – di Lelù e Lila.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti