L'amore è a New York: migliaia di frasi romantiche nella metro della grande mela

La terapia dei post-it si sta diffondendo a New York nella metropolitana. Scopriamo in cosa consiste quest'incredibile iniziativa

Fonte: Instagram

La stazione della metropolitana di Union Square, a New York, è stata una Mecca per l’arte, dai frammenti archeologici urbani nascosti agli adesivi messi in piastrelle che nominano coloro che sono morti nella tragedia dell’11 settembre.

Il governatore newyorkese Andrew Cuomo ha visitato il progetto della metropolitana di Union Square ponendo il proprio post-it giallo. In questo si legge la citazione di una poesia di Emma Lazarus, dedicata alla Statua della libertà: “A me date i vostri stanchi, i vostri poveri, le vostre masse infreddolite desiderose di respirare liberi, i rifiuti miserabili delle vostre spiagge affollate. Mandatemi loro, i senzatetto, gli scossi dalle tempeste, e io solleverò la mia fiaccola accanto alla porta dorata.” Ha anche espresso il suo sostegno alla comunità di immigrati che vive a New York affermando che: “Se qualche immigrato si sente sotto attacco, voglio che sappiano che lo stato di New York è il loro rifugio. In termini di diritti individuali, se siete gay o etero, rispettiamo tutte le persone”.

Il progetto

L’artista, Matthew “Levee” Chaves, che ha creato questo progetto ha pensato di dare uno sbocco per far sì che la popolazione newyorkese possa esprimere i propri pensieri. L’installazione, nata sei mesi fa, è posta all’interno della metropolitana ed incoraggia i passanti a condividere messaggi di speranza, unità e amore. L’artista ha affermato che: ” Quando provano forti emozioni hanno bisogno di incanalare queste in qualcosa di buono.”

Molti sono i post-it, colorati, che hanno riempito le mura della stazione, soprattutto dopo i risultati delle elezioni presidenziali. Questa installazione è stata presa come esempio da altre stazioni metropolitane.

Messaggi di ogni genere

Molti sono i messaggi che potete trovare sul muro da quelli d’amore a quelli politici. Dopo le elezioni i newyorkesi hanno approfittato del muro per poter esprimere il loro dolore, la confusione, le paure per quello che potrà accadere con l’elezione del nuovo Presidente.

Oltre ai messaggi sulle elezioni, ci sono anche affermazioni sull’amore e varie citazioni di poesie e film. Migliaia di post-it hanno riempito la parete fino a che i lavoratori della MTA, Metropolitan Trasportation Authority, hanno rimosso tutto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti