L'amore per il cibo: io onnivoro tu vegetariana. Può funzionare?

L'amore per il cibo, che si tratti di onnivori o vegetariani, è un sentimento innato. Scopriamo se delle simili diversità a livello culinario possono portare al fallimento della relazione

Fonte: pixabay

L’amore per il cibo è universale, ma ognuno ha i propri gusti e, di conseguenza, anche le proprie preferenze. Non di rado quindi capita che una coppia sia formata da un soggetto onnivoro e un altro vegetariano. Può funzionare una simile combinazione o la relazione è destinata ad un imminente e catastrofico declino? I rapporti di coppia di questa tipologia sono tanti e in costante aumento. Oggi infatti non si parla più solamente di differenze etniche o religiose, ma anche di differenze alimentari.

Queste intolleranze però sembra portino non poche difficoltà, in particolar modo all’interno di una coppia perché si sa, l’amore passa anche dalla tavola. I vegetariani infatti sono molto intransigenti sul loro stile alimentare e, proprio per tale ragione, sono in tanti a considerare problematica una eventuale relazione con un onnivoro. Ciò accade perché lo stile di vita vegetariano o vegano, a differenza di quanto si potrebbe pensare, non concerne solamente l’ambito alimentare, ma racchiude in se anche altri ambiti che spaziano ad esempio dalla scelta dei detersivi da utilizzare per la pulizia della casa, ai capi d’abbigliamento da acquistare, ecc.

Tutti questi fattori potrebbero sembrare scelte di poca importanza che difficilmente potrebbero influenzare l’andamento di una relazione, ma nella vita di tutti i giorni, questi insoliti comportamenti, fanno la differenza. In tanti sostengono la teoria secondo la quale gli opposti sarebbero inevitabilmente destinati ad attrarsi l’un l’altro, ma spesso è proprio a causa di simili ed eccessive differenze che due partner non riescono a conciliare le proprie abitudini. Per un carnivoro, vivere accanto ad una persona vegetariana è difficile, soprattutto a causa delle tante restrizioni che lui stesso, suo malgrado, è costretto a subire.

E’ questo il caso delle romantiche cene per due. Ovviamente, con un po’ di pazienza, è possibile arrivare ai giusti compromessi preparando ad esempio gustose pietanze che siano in grado di appagare entrambi i palati. Le cose però non sono sempre così semplici. Alcuni vegetariani infatti rifiutano di cucinare con le stesse pentole e padelle che in precedenza sono state utilizzate per cuocere la carne. Per non parlare delle spesa che, una coppia composta da un onnivoro e un vegetariano, dovrà necessariamente fare in modo separato. Il rapporto di coppia è quindi difficoltoso, ma fattibile, se condotto con la giusta dose di tolleranza.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti