L'antenato del pesce-sega nuotava in Toscana

pesce-segaNuotava nel Mar Mediterraneo l’antenato del pesce-sega, anche se un bel po’ di anni fa: precisamente tre milioni.

Tracce di Anoxypristis, il nome scientifico del pesce-sega che oggi vive nell’Oceano Indiano e Pacifico, infatti, sono stati trovati in Toscana.

Una scoperta documentata sulla rivista internazionale Neues Jahrbuch für Geologie und Palaontologie.

Lo studio è italiano, compiuto dal dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa, il Gamps di Scandicci (Firenze) e dall’Istituto di Geoscienze e Georisorse del Cnr di Pisa.

Nel dettaglio, come si apprende da Ansa.it, le tracce del pesce-sega risalgono al Pliocene, era compresa tra 5,3 e 2,6 milioni di anni fa, quando anche l’Italia era il fondale di un mare, le cui acque ospitavano organismi tipici di ambienti tropicali e subtropicali e che oggi non abitano più il Mediterraneo.

Alcuni resti fossili del genere Anoxypristis, infatti, sono stati rinvenuti nei sedimenti pliocenici di Montaione (Firenze).

Si tratta del primo rinvenimento di questo genere sul territorio italiano e della più recente segnalazione di Anoxypristis nel Mediterraneo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti