Lapo Elkann "abbandonato dalla famiglia": finirà in rehab

Il rampollo di casa Agnelli, stando a Dagospia, finirebbe in una clinica specializzata per risolvere i suoi problemi

Fonte: Instagram

Non sarà un Natale sotto il vischio per il rampollo degli Agnelli, allievo di Henry Kissinger e imprenditore Lapo Elkann, reo di aver inscenato un finto sequestro a New York di cui vi diamo conto qui.

Stando alle ultime indiscrezioni, raccolte da Albertina Grey per Dagospia (creatura del giornalista e intellettuale Roberto D’Agostino), Lapo finirà in rehab per disintossicarsi e recuperare un equilibrio dopo l’ultimo eccesso sgraditissimo al resto della famiglia.

Allora, cosa volete che sia la tragedia di Lapo Elkann. Un divertissement popolare. Abbandonato da una famiglia in cui si fa uso di droga da generazioni, non si contano i tradimenti, i figli di vari letti, le tasse evase, i capitali traghettati altrove, le mazzette pagate ai giornali, ai politici e alle istituzioni tutte, per diffondere il verbo del successo automobilistico inesistente, il povero Lapo diventa l’agnello sacrificale da chiudere, capiterà a giorni, in una rehab per star nella speranza che ne esca il più tardi possibile

Scorrendo le righe di cui si compone questo breve riassunto delle vicende della dinastia dell’automobile, ecco che si aggiunge una seconda notizia relativa alle cose dell’Avvocato: a breve Andrea Agnelli, cugino di Lapo e presidente della Juventus, diventerà padre di una bambina.

Giusto in tempo per abbracciare la nipotina di secondo grado (sì, pare proprio che si tratti di una femmina), futura figlia di Andrea Agnelli e Deniz Akalin. L’ex (non ancora ex) moglie del manager Juventus Francesco Calvo, migliore amico di una vita di “Don Andrea”

Dopo la rottura con Emma Winter, ormai ex moglie e madre dei suoi figli, il numero uno della società bianconera ha ufficializzato il legame con la consorte dell’ex migliore amico e collaboratore, la modella Deniz Akalin appunto. Per ora, la lieta novella relativa all’arrivo di una femminuccia è ancora in attesa di conferma ufficiale da parte dei diretti interessati.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti