Lara Croft, l'eroina dei videogiochi festeggia 20 anni di successi

Lara Croft compie 20 anni ed è più amata che mai. Scopriamo le novità e gli sviluppi contenuti nel gioco Rise of the Tomb Raider

Fonte: Wikimedia

Lara Croft festeggia i suoi primi 20 anni ed il suo fascino rimane intatto. Nata negli studi britannici della Core Design nel 1996, Lara Croft è stata rilevata dagli americani della Crystal Dynamics. Nel 2013 questi hanno dato il via ad un rilancio della saga producendo due giochi, il secondo dei quali, Rise of the Tomb Raider, è uscito in anteprima l’anno scorso su Xbox One ed ora è disponibile su PlayStation 4. Un gioco acclamato dalla critica e giudicato dal sito metacritic.com con l’eccellente punteggio di 86%. Viene, infatti, considerato il capitolo migliore dell’intera epopea eroica.

Il personaggio di Lara Croft, che sarà prossimamente portato sul grande schermo da Alicia Vikander, ha fatto molta strada dal suo debutto avvenuto 20 anni fa. Si è pian piano trasformata in un’eroina moderna, allontanandosi dallo stereotipo semplicistico di icona sessuale con seno abbondante e bocca polposa. Ha acquisito una dimensione più psicologica ed è ora vulnerabile e commovente, determinata e coraggiosa. A questi sviluppi si accompagnano i numerosi cambiamenti avvenuti nella storia, che si è notevolmente arricchita.

In Rise of the Tomb Raider si parte in Siria ma l’avventura continua a ritmo sostenuto nel cuore della Siberia, sotto una tempesta di neve. Un quadro in cui l’eroina deve sì continuare la sua ricerca di una misteriosa reliquia, ma deve anche garantirsi la sopravvivenza. La durezza di questo viaggio costituisce una vera e propria sfida: lontana dall’immaginario dell’eroe invulnerabile, Lara progredisce nell’avventura al prezzo di mille sofferenze. Abbastanza per suscitare empatia e dare un carattere ed una vera e propria dimensione umana, quasi un’anima, al personaggio.

I giocatori sono così portati a superare il complesso di Lara Croft e soffrono con l’eroina per tutto il prosieguo della caccia ai tesori nascosti, degni del miglior Indiana Jones. L’anniversario dei 20 anni regala, quindi, una musa di fantasia più umana di tanti altri eroi dei videogiochi. Nella più recente versione per PlayStation 4 non viene cambiato radicalmente il gioco rilasciato per Xbox, ma viene aggiunto un intrigo battezzato Legami di sangue, nel quale viene approfondito il personaggio di Lara e vengono forniti alcuni dettagli sul suo passato, ed una modalità zombie.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti