Lascia il calcio per aiutare la moglie malata: "Le ho donato un rene"

La commovente storia sta facendo il giro del web

Fonte: Getty Images

Dare l'addio al calcio per aiutare la moglie malata. E' la commovente storia di Alain Schiratti, quarantunenne attaccante dell’Amaro (formazione di seconda categoria in provincia di Udine) che il 23 agosto ha donato un rene alla sua amata Cristina un rene.

"Non avrei mai immaginato di smettere di giocare per questo motivo ma rifarei tutto senza battere ciglio. Il suo volto felice vale più di mille gol. È tornata anche a guidare", ha spiegato al Corriere della Sera l'attaccante quasi coetaneo di Francesco Totti.

I due si sono conosciuti in una discoteca nel 1999 ma un anno fa le condizioni di salute di Cristina sono peggiorate: "Problemi renali ne ha sempre avuti, ma in quel periodo ha cominciato con la dialisi e a stancarsi molto. Tornata da una visita a Treviso, una sera mi disse che poteva fare il trapianto d’organo anche da persona vivente. Non ci ho pensato due volte: te lo do io. Non voleva danneggiarmi ma al tempo stesso mi diceva che io ero l’unica persona dalla quale avrebbe accettato il trapianto. 'Ma guarda che non mi cambia niente', le dicevo. 'Farò una vita normale, anzi, sarà anche più bella se tu stai bene'. Non smetteva di chiedere ai dottori cosa sarebbe successo a me: quali problemi, se potevo tornare a giocare…".

L'intervento è perfettamente riuscito: "Appena ho potuto sono andato da lei, a piedi, non vedevo l’ora. Quando mi ha sorriso al di là del vetro ho provato una gioia immensa". Cristina ha iniziato a muovere i primi passi, uscendo dall’ospedale, mentre Alain sta tornando al suo lavoro di falegname: "Una nuova, bella normalità, anche se non potrò più strapazzarmi troppo". E neanche giocare a calcio: "Domenica scorsa l'Amaro siamo andati a salutare tutti, una grande emozione".

Alain però in fondo ci spera ancora: "Sogni? Che Cristina viva come una donna normale, che non si stanchi subito. Anche una crociera per il ventesimo di matrimonio. E magari tornare a giocare qualche minuto con l’Amaro, un destro a giro, un gol dal limite, con Cristina a fare una bella foto dal campo".

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti