L'autopsia non chiarisce cause morte George Michael

La polizia la ritiene in ogni caso vicenda "non sospetta"

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 31 dic. (askanews) – Diventa un mistero la morte di George Michael. I primi esami autoptici effettuati ieri dopo il decesso del cantante, avvenuto il 25 dicembre scorso, non hanno prodotto risultati definitivi. Lo scrive in una nota la polizia della Thames Valley. Le cause della morte restano quindi sconosciute e saranno necessari ulteriori esami nelle prossime settimane. La morte dell’artista, in ogni caso, viene considerata considerata come una vicenda “non sospetta” sebbene la cause non siano state individuate. Michael è morto per un infarto all’età di 53 anni durante il sonno. La famiglia, attraverso un portavoce del fratello e della sorella di George, ha voluto ringraziare “l’incredibile ondata di affetto” dei fan che continuano il pellegrinaggio davanti l’abitazione lasciando ora un messaggio, ora un ricordo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti