Lavi le uova prima di metterle in frigo? Stai sbagliando

Ecco le regole per conservare al meglio le uova senza correre rischi per la salute

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Quando compriamo le uova, una volta tornati a casa, potremmo essere tentati di lavarle prima di riporle in frigorifero, soprattutto se vediamo della sporcizia sul guscio. Ecco, non facciamolo: è una pessima idea che può compromettere le uova stesse. Vediamo di capire il motivo, in modo da toglierci questa malsana abitudine (lavi il pollo? Stai sbagliando)

Sul guscio dell’uovo, infatti, ci sono tanti piccoli pori ed una sottile patina che svolge il fondamentale ruolo di proteggere sia il tuorlo che l’albume. Questa patina ha un nome, mucina, e protegge l’uovo dalla contaminazione di agenti microbici.

Se andiamo a eliminare la mucina, la parte esterna dell’uovo potrebbe diventare terreno di attacco da parte dei già citati agenti microbici, principalmente batteri e muffe. Questi, a loro volta, si troverebbero nella condizione di attaccare l’interno dell’uovo, costituito da albume e tuorlo, superando la barriera del guscio e contaminandolo proprio attraverso i pori (come separare tuorlo e albume)

Invece di lavare l’uovo, se proprio notiamo qualcosa di strano sul guscio che vogliamo rimuovere, adoperiamo un panno umido da passare delicatamente sulla superficie. In ogni caso facciamo questa operazione subito prima di utilizzare l’uovo.

Parlando di corretta conservazione delle uova ricordiamo qualche altra buona regola. È bene tenerle in frigorifero sul ripiano intermedio, ovvero quello a 4-5°C, e non sugli appositi spazi sagomati dello sportello, dove invece la temperatura è superiore.

È opportuno anche lasciarle all’interno della loro confezione per non danneggiarle ed evitare che vengano a contatto con altri alimenti. A questo proposito ricordiamoci di non mettere altri cibi a contatto diretto con le uova, ed estraiamole solo prima dell’utilizzo senza porle in prossimità di fonti di calore. Il motivo è presto detto: potrebbero formarsi umidità e condensa sul guscio che favorirebbero l’ingresso di batteri.

Infine ricordiamoci anche di consumare le uova rispettando la data di scadenza riportata sulla confezione, ovvero entro il 28° giorno dalla deposizione.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti