Le etichette dei cibi possono farti dimagrire #lodicelascienza

Uno studio conferma che se sulle etichette fossero riportate, oltre alle calorie dei cibi, anche informazioni su come smaltirle, mangeremmo meglio

Molti di noi al supermercato fanno attenzione a cosa comprano e leggono le etichette degli alimenti per capirne provenienza e calorie (attenzione a questi cibi, sembrano light ma fanno molto male), tuttavia questa maggior coscienza rispetto a ciò che portiamo sulle nostre tavole potrebbe essere portata a un livello successivo se sulle etichette, accanto alle kcal per 100 gr., fossero riportate anche informazioni su come smaltirle.

Ad esempio, se su una barretta di cioccolato al latte (meglio quello fondente, ecco tutti i benefici) ci fosse scritto che per smaltire 100 gr. dovremmo fare 44 minuti di camminata o 22 di corsa, ci penseremmo due volte prima di acquistarla a cuor leggero e consumarla magari davanti la tv prima di metterci a cena.

Un recente studio pubblicato sul Journal of Epidemiology & Community Health e condotto da Amanda Daley e alcuni colleghi dell’Università di Loughborough ha stabilito che potremmo risparmiare fino a 200 calorie ogni giorno soltanto con questo piccolo accorgimento.

Il concetto è più o meno quello delle immagini choc presenti sui pacchetti delle sigarette: servono da deterrente per i fumatori come sembrano piuttosto efficaci le “indicazioni di sacrificio” in termini di attività fisica per smaltire le calorie (Il trucchetto? Allenarsi prima di fare colazione, ecco cosa succede al nostro corpo) che accumuliamo ogni volta che ci concediamo uno strappo alla regola (a proposito, queste abitudini sono deleterie dopo la palestra).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti