Le migliori applicazioni del 2021

La classifica di Google conferma una tendenza iniziata, non a caso, nel 2020

27 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: 123rf

Il 2021 volge al termine ed è tempo di bilanci. Anche in senso tecnologico. Come da diversi anni, anche questa volta Google ha eletto le migliori app disponibili sul Play Store per il 2021. Tra le scelte del pubblico, effettuate sulla base di una rosa di candidati selezionata da Google, si nota una tendenza all’innovazione sia nelle modalità di fruizione e gameplay dei prodotti eletti che nei dispositivi utilizzati. Per la prima volta, infatti, il premio Google Play’s Best of 2021 include categorie dedicate ai tablet Android, a Wear OS e a Google TV, come riporta il sito Tomshw.it.

Gli strascichi del 2020 si sono fatti sentire anche sul 2021, e così si sono rivelate molto utili applicazioni per la meditazione e l’equilibrio psicofisico dell’individuo. Non è un caso che la migliore applicazione del 2021 secondo Google è proprio Balance, un’app di meditazione personale prodotta dallo studio Elevate Labs.

Per il secondo anno di fila ad aggiudicarsi il premio più ambito è un’app di questo tipo: nel 2020 era toccato infatti a Loòna, un’applicazione pensata con lo scopo di rilassarsi e addormentarsi più rapidamente grazie a una serie di suoni atmosferici.

Nella classifica di Google gli utenti Android trovano molti dei titoli più popolari e discussi degli ultimi mesi, dal social network vocale Clubhouse all’utility di creazione ed editing di contenuti Canva. Non mancano però contenuti pensati per la produttività e l’accessibilità come Speechify, un’applicazione che permette di trasformare rapidamente il dettato in un testo facile da modificare e condividere su più piattaforme.

A vincere il titolo di migliore videogioco per la piattaforma Android del 2021 è Pokémon UNITE. La new entry del franchise nipponico si è distinta, a detta dell’azienda di Mountain View, “per la sua modalità di gameplay dinamica ed esperienza crossmediale”.

Nella sezione dedicata ai migliori videogiochi si nota invece la presenza di titoli creativi e innovativi, prodotti da studi o sviluppatori indipendenti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti