0, 0, 0, 0, 3, 2, 0 trend

Le persone col sangue gruppo zero sono speciali, lo dice la scienza

I soggetti con il sangue gruppo zero hanno delle caratteristiche peculiari. Scopriamo insieme quali sono i loro punti di forza e le loro debolezze

Fonte: flickr

Le persone con il sangue gruppo zero hanno giocato un ruolo importante in ogni società, dai tempi antichi fino ad oggi. Il sangue primordiale dei nostri antenati, predatori aggressivi e cacciatori furbi in grado di sopravvivere osservando e valutando con precisione l’ambiente, apparteneva a questo gruppo sanguigno. Gli individui col sangue gruppo zero possiedono qualità sorprendenti, quali energia, capacità di concentrazione, potenza, leadership, produttività e proattività. Il particolare patrimonio genetico li rende forti, produttivi, ottimisti e longevi.

I giapponesi associano questo gruppo sanguigno con uno specifico tipo di personalità: le persone con il sangue gruppo zero sono descritte come devote, organizzate, concentrate, responsabili, coscienziose, logiche e pratiche. Dal punto di vista della salute e del benessere, i soggetti del gruppo sanguigno 0 sono maggiormente predisposti a sviluppare ulcere e patologie tiroidee. Essi hanno livelli più elevati di acidità di stomaco rispetto ad altri tipi di sangue, con conseguente irritazione dell’apparato digerente.

Inoltre, le persone col sangue gruppo zero hanno spesso bassi livelli di ormone tiroideo e di iodio, elemento chimico che regola gli ormoni tiroidei. Questo fa sì che abbiano effetti collaterali come obesità, ritenzione di liquidi e spossatezza. Ultimamente, le abitudini malsane, gli alti livelli di stress, la cattiva alimentazione, la mancanza di esercizio fisico, le stanno rendendo maggiormente sensibili agli effetti metabolici avversi, tra i quali ricordiamo la resistenza all’insulina, la bassa attività della tiroide e l’obesità.

Sotto stress, i soggetti con il sangue gruppo zero possono diventare arrabbiati, iperattivi e impulsivi. Lo stress stesso può essere causato dalla rabbia eccessiva e dall’iperattività. In linea generale, le persone con questo gruppo sanguigno devono consumare tutti i pasti, anche gli spuntini, seduti a tavola e devono masticare lentamente. Dovrebbero inoltre evitare l’alcol e la caffeina; quest’ultima innalza i livelli di adrenalina e noradrenalina, già alte naturalmente. Infine, hanno bisogno di fare attività fisica regolare al fine di mantenere la salute e la stabilità emotiva.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti