'L'Eredità' torna in onda il 28 settembre (ma senza pubblico)

Tra le novità della nuova edizione de L'Eredità la 'riduzione' delle Professoresse: saranno solo due e non più quattro.

8 Settembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

Tutto è pronto per la nuova edizione de L’Eredità. L’appuntamento è per lunedì 28 settembre alle 18.45 e, ovviamente, ci sarà qualche novità a partire dal ripristino delle modalità di gioco, sospese temporaneamente (o meglio modificate) a causa della pandemia, con l’eventuale montepremi dei vincitori destinato in beneficenza e la gara solo tra ex campioni. Per mesi, gli spettatori hanno di fatto assistito a una versione modificata del game show, impossibilitato a riprendere il proprio corso durante l’emergenza sanitaria e il periodo di quarantena. Con la nuova edizione, riprenderà il gioco, pur con il dovuto rispetto delle norme attualmente in vigore.

È TvBlog a svelare alcune delle innovazioni del quiz show, che sarà come sempre condotto da Flavio Insinna e prodotto in collaborazione con Banijay Italia. La novità più interessante riguarda le professoresse, che quest’anno saranno solo due: si tratta di Ginevra Francesca Pisani e di Sara Arfaoui, entrambe già note al pubblico e già viste nel ruolo di prof de L’Eredità. Ginevra è napoletana ed è nata nel 1998, mentre Sara – classe 1995 – è originaria di Montebelluna in provincia di Treviso.

Per il pubblico in studio, invece, il veto resto attivo. Nonostante alcuni programmi tv stiano lentamente ripristinando l’accesso del pubblico (è il caso, ad esempio, di Caduta Libera! tra i primi programmi a riempire nuovamente gli studi televisivi), gli organizzatori de L’Eredità hanno deciso di continuare a tenere fede a quanto fatto durante l’emergenza sanitaria. Le misure governative a favore del distanziamento sociale saranno dunque completamente rispettate e, per L’Eredità, sembra non sia ancora tempo di riportare il pubblico sulle sedute dello show. Saranno dunque ancora rispettate anche le norme di distanziamento tra conduttore e concorrenti: nessun avvicinamento né stretta di mano, anche in casi estremi come la vittoria del montepremi da parte di un concorrente.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti