Licki Brush, ora anche tu puoi leccare il tuo gatto

Con Licki Brush leccare il proprio gatto diventa un inusuale gesto d'amore e affetto: il curioso caso tra dubbi e polemiche

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Licki Brush è un prodotto che permette di leccare il proprio gatto. A sentirla così potrebbe sembrare l’ennesima stranezza di un Internet sempre più bizzarro, ma invece è qualcosa di concreto che chi adora i gatti probabilmente amerà o magari odierà, dipende dai punti di vista. Obiettivo dei suoi produttori è offrire ai proprietari degli animali domestici un modo efficace e soprattutto igienico per coccolare le proprie creature.

L’ironia corre già senza sosta sui social ma ciononostante Licki Brush sembra raccogliere più di qualche consenso: a renderlo possibile è stato un sostanzioso finanziamento supportato da chi dal progetto è rimasto talmente colpito da esserne attratto. Il tutto è avvenuto come al solito sul sito Kickstarter, popolare piattaforma online di crowdfunding, dove gli autori hanno raccolto più di 50.000$ in poco più di un mese: un successo davvero incredibile.

Licki Brush è stato mostrato nel corso delle ultime settimane in diversi reality show e numerose presentazioni oltreoceano, occasioni in cui il prodotto ha incuriosito ma in un certo senso anche imbarazzato gli spettatori. Come ampiamente palesato in pubblico, il prodotto permette di leccare il gatto assicurando quantomeno un certo igiene: basta addentare la fascia in silicone, possibilmente facendo buona presa, ed iniziare a simulare il tipico movimento dei gatti durante lo scambio di coccole tra simili.

La squadra di creativi che ha realizzato il bizzarro Licki Brush considera il proprio prodotto un modo amorevole per instillare un rapporto ancora più profondo con gli animali a quattro zampe. Per quanto la cosa possa sembrare strana agli occhi di qualche scettico, in realtà quest’accessorio migliorerebbe la relazione padrone-gatto in modo sostanziale, rendendola di fatto un legame più intimo stile madre-figlio.

I gatti, considerando i padroni dei propri simili (ma molto più grandi), presumibilmente accetterebbero volentieri queste particolari attenzioni. I video pubblicati ne sono una prova: vedere per credere. Se il progetto vi ha incuriositi o se desiderate fare vostro il Licki Brush, sappiate che ci sarà ancora da attendere: la produzione in massa dell’oggetto inizierà solo il prossimo ottobre e si concluderà durante le ultime settimane di novembre. L’arrivo sul mercato globale è previsto per i primi mesi del 2017.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti