L'ideatore dell'attentato al ristorante di Dacca in Bangladesh è stato ucciso

Nell'attacco morirono anche 9 italiani

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Dacca, 6 gen. (askanews) – Nurul Islam Marzan, islamista estremista, ritenuto una delle menti dell’attentato al ristorante di Dacca in cui morirono 18 stranieri, tra cui nove italiani, è stato ucciso in un raid all’alba. Lo ha annunciato il portavoce della polizia di Dacca.

“Abbiamo trovato due corpi. Uno era di Marzan e l’altro di un secondo presunto estremista”, ha spiegato il vciecommissario aggiunto Yusuf Ali. Il 30enne Marzan era “una delle menti” dell’assedio al ristorante Holey Artisan Bakery dello scorso 1 luglio insieme a Tamim (Ahmed Chowdhury), che era stato ucciso in un altro raid ad agosto.

Marzan era uno studente di arabo all’università di Chittagong prima di unirsi al gruppo estremista locale Jamayetul Mujahideen Bangladesh (JMB) a cui le autorità locali addebitano l’attentato nonostante l’Isis avesse rivendicato l’attacco.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti