‘Life Delfi’, il progetto europeo per la salvaguardia dei delfini

Come far convivere le attività di pesca e la salvaguardia dei delfini? Tecnologia e sostenibilità sono gli strumenti del progetto europeo ‘Life Delfi’

14 Aprile 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il 14 aprile si celebra la Giornata Mondiale dei Delfini e proprio in tale occasione il team di ‘Life Delfi’ ha illustrato il progetto europeo. L’iniziativa ha come obiettivo far convivere questi splendidi mammiferi con le pratiche della pesca professionale. E gli strumenti individuati sono sostanzialmente tre: tecnologie specifiche, attrezzature a basso impatto ambientale e pratiche economiche alternative

Life Delfi’ è cofinanziato dal programma Life dell’Unione Europea e coordinato da CNR-IRBI e vede sul campo diversi team partner. “Il dato incoraggiante è che la maggioranza dei pescatori si è reso disponibile a testare i dispositivi di mitigazione”, dichiara Federica Barbera dell’Ufficio Aree protette e biodiversità di Legambiente. “Questo sta già avvenendo e siamo sicuri che anche le attrezzature a basso impatto ambientale e le attività economiche alternative, come il dolphin watching, troveranno un ottimo riscontro tra gli operatori della pesca artigianale”.

Tra le aree maggiormente attenzionate a causa della pratica illegale ancora diffusa delle spadare, ci sono le Eolie. Qui, nel corso del 2020, dopo gli interventi da parte di Filicudi Wildlife Conservation con la Capitaneria di Porto, ‘Life Delfi’ ha attivato un canale di dialogo con le autorità competenti. “Sappiamo bene che il lavoro dei controllori è assiduo ma estremamente difficoltoso, per il fatto che le reti sono usate in mare aperto a molte miglia dalla costa e sono spesso modificate per eludere i controlli”, dichiara Alessandro Lucchetti (CNR-IRBIM) coordinatore del progetto.

“Siamo certi – continua – che i pescatori di frodo siano una minoranza, infatti con il nostro progetto abbiamo già coinvolto decine di pescatori entusiasti di collaborare con noi. Sono loro i veri protagonisti di ‘Life Delfi’, sulle reti delle loro barche stiamo testando dei dissuasori acustici, che si attivano in caso di avvicinamento dei delfini. Abbiamo avviato e concluso una fase di ascolto con tanti pescatori intervistati per capire le loro esigenze, il prossimo step sarà il coinvolgimento nell’utilizzo di attrezzi a basso impatto ambientale e la diffusione di attività economiche alternative come il dolphin watching”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti