L'impresa di Inge Dekker commuove il mondo

La nuotatrice olandese vince la sua gara più importante.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Getty Images

“Ho il cancro, ma voglio andare a Rio”: a febbraio una delle più forti nuotatrici olandesi, Inge Dekker, aveva scosso il mondo del nuoto con questa breve dichiarazione.

“Ho subito un’operazione – aveva spiegato la trentenne di Assen, dal 2004 sempre qualificata alle Olimpiadi, dove ha vinto tre medaglie, una d’oro – la mia lotta continua e prometto: vado a Rio. Farò di tutto per raggiungere questo ambizioso risultato”. Promessa mantenuta.

Inge ha battuto il cancro alla cervice uterina: dopo l’operazione, non ha nuotato per oltre un mese, ha saltato i Trials di Eindhoven e gli Europei di Londra a fine maggio. “La preparazione non è mai stata così difficile”, aveva dichiarato.

Il sogno olimpico sembrava sfumare, ma la ragazza, rientrata in una gara internazionale al Settecolli, a fine giugno, si è ritrovata immediatamente in vasca e ha nuotato nel tempo limite per i 100 metri farfalla, i 50 stile e per far parte della 4×100 stile libero olandese assieme a Femke Heemskerk, Ranomi Kromowidjojo, Maud van der Meer e Marrit Steenbergern.

Una splendida impresa, che vale già più di un’oro: quello a cui punterà tra poche settimane a Rio, dopo aver vinto la gara più difficile e importante della sua vita: “Voglio arrivare in finale, ma dopo quello che è accaduto, sarebbe una cosa irreale“.

Dopo i Giochi, Inge tratterrà il respiro per il suo primo controllo semestrale in ospedale: “Ora mi sento di nuovo bene, ma certo non sono sicura al 100% che me ne sia liberata completamente”.

La Dekker ha vinto nella 4×100 stile libero il bronzo ad Atene 2004, l’oro a Pechino 2008 e l’argento a Londra 2012. Detiene due primati mondiali nella 4×50 stile libero e nella 4×50 mista.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti