L'indimenticabile Solitario di Windows ora è su iPhone e Android

Il celebre gioco di Windows, il Solitario, approda su IPhone e Android: si potrà giocare col proprio cellulare ovunque si voglia e in qualsiasi luogo

Fonte: Instagram

Il Solitario, famosissimo gioco che ha ormai impegnato diverse generazioni, è stato a lungo un must da possedere sul computer di casa o un passatempo qualunque per chi volesse semplicemente oziare dopo tanti impegni. Esso necessitava di un mazzo di 52 carte o di un pc; ma adesso non dovrai più giocarci obbligatoriamente a casa o magari portarti dietro un fastidioso peso.

L’indimenticabile solitario di Windows, infatti, sbarca su IPhone e Android e permetterà di portare con sé il gioco per computer più amato a livello mondiale: niente più scomode partite in luoghi magari improbabili; basta aprire un’applicazione e qualsiasi posto potrà essere lo scenario adatto a risolvere i grattacapi che le carte ti procureranno. Passare del tempo nella tanto agognata tranquillità quando vuoi e come vuoi.

Logica per tutti

Lo scopo del gioco è essenzialmente uno: posizionare in ordine crescente dall’asso al re le carte appartenenti a ciascuno dei quattro semi, ossia quadri, cuori, picche e fiori. Non sempre sarà possibile completare una partita, ma anche questa è la bellezza di un classico del genere. Ma qual è la preparazione? Guarda le carte scoperte sul tavolo: se ci sono degli assi, mettili sopra le altre pile mentre se essi mancano ridisponi le carte, muovendo solo quelle girate e visibili.

Quando metti una carta sopra ad un’altra (leggermente più in basso in modo che sia visibile) deve essere di un colore diverso rispetto a quella e deve, inoltre, avere un numero inferiore di un’unità. Quindi, se hai un otto di quadri, puoi sovrapporre sia un sette di cuori che un sette di picche. Non smettere di fare questa operazione finché non avrai più possibilità di muovere alcunché. Ogni pila dovrebbe mostrare delle carte in ordine decrescente e di colore alterno. La carta in cima ad ognuna delle sette file deve essere scoperta; nel caso la si sposti verso altri lidi bisogna sempre scoprire quella che si trovava appena sotto.

Un salto nel passato

Costruendo, quindi, delle altre pile con al vertice l’asso di ciascun seme potrai ricostituire, in ordine questa volta crescente, la successione delle carte (13 per ceppo). Combinazione di logica, pazienza e anche fortuna. Sicuramente un metodo intelligente di impegnare il proprio tempo.

Ma il valore aggiunto di questo nuovo utilizzo per smartphone è sicuramente dato dai ricordi che ci legano al Solitario. Unico nel suo genere e sfondo di estati investite a completare un puzzle misterioso. Il passato si coniuga col presente e il futuro: la tecnologia può restaurare anche ciò che è tradizionale, conferendo un surplus di comodità e leggerezza.

 

https://itunes.apple.com/it/app/microsoft-solitaire-collection/id1103438575?mt=8

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.microsoft.microsoftsolitairecollection

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti