L'inverno ti deprime? Mangia la zuppa

La stagione fredda per i meteoropatici è una vera tortura, ma grazie ad una dieta salva-umore è possibile ritrovare il sorriso anche senza il sole

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Così come è appurato che il sole incida positivamente sulla salute e sul buon umore, è anche vero che esistono una sfilza di meteoropatici che vengono influenzati negativamente dal grigiore invernale, le temperature basse e appunto la mancanza di sole. Per ritrovare il sorriso, però, c’è un rimedio alla portata di tutti che consiste nel fare il pieno di determinati cibi le cui sostanze nutritive apportano numerosi benefici al nostro benessere psichico combattendo ansia, depressione e cattivi pensieri.

Stando ai dati raccolti da Confcooperative, in inverno aumenta del 15-20% il consumo di pasti caldi come le zuppe ed è proprio all’interno di questi piatti ricchi e completi che possiamo trovare il giusto antidoto al malumore. Gli spinaci, e in generale le verdure a foglia larga e scura, contengono un ottimo quantitativo di vitamina C e di magnesio che insieme favoriscono la trasformazione di tiroxina e triptofano in dopamina e serotonina (Sai cos’è il digiuno dalla dopamina e quali sono gli effetti sul corpo?).

Come sappiamo questi due neurotrasmettitori forniscono al cervello sensazioni di appagamento, piacere e felicità; lo stesso discorso vale per le bietole, ricche anch’esse di magnesio, dunque alcuni cibi possono essere ritenuti a tutti gli effetti degli antidepressivi naturali.

Tra gli alimenti che ci fanno facilmente far pace con il mondo annoveriamo anche il miele (ecco perché è l’unico cibo eterno), il cacao crudo, mandorle, noci, nocciole e semi di zucca, di lino e di girasole perché contengono un’elevata concentrazione di omega 3. Se vogliamo restare in tema zuppe, allora quelle di pesce sono molto adatte visto l’importante ruolo che svolgono i grassi buoni.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti