Il selfie con Assad: la sconcertante spiegazione di Razzi

L'esponente di Forza Italia ha pubblicato sul suo account le immagini che documentano l'incontro con il presidente siriano a Damasco

Ha suscitato non poche polemiche, la sequenza di foto pubblicate dal senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, sul suo account twitter con il presidente siriano Bashar al-Assad. L’esponente di FI, interpellato sul perché di quel selfie, è intervenuto al programma radiofonico Un giorno da pecora per chiarire che, a volere quello scatto: “Non mi scuso, il selfie me lo ha chiesto Assad, ha detto che sono molto conosciuto”.

I FATTI – Razzi ha preso parte a Damasco a un incontro con una delegazione di parlamentari russi ed europei, per favorire la creazione di una commissione istituzionale nel Parlamento siriano e dare così impulso e dialogo tra le fazioni in lotta.

Le immagini, diffuse attraverso i social, hanno destato estremo sconcerto tra gli analisti per l’associazione del parlamentare italiano a uno tra i personaggi internazionali più controversi per quanto accaduto ad Aleppo e il ricorso al gas contro il popolo siriano.

Il senatore forzista, ricordiamo, aveva incontrato nel 2014 in Corea del Nord anche l’altrettanto discusso leader di Pyongyang, Kim Jong-un.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti